European Opera Days a Como

european-opera-days-a-como
0 1379

Tra flauto magico e Carmen, è nuovamente tempo di European Opera Days a Como. Per il nono anno consecutivo, il Teatro Sociale porta in città la rete europea di Opera Europa, che unisce i teatri del continente e promuove, nel primo fine settimana di maggio, iniziative di porte aperte delle istituzioni aderenti. Il principio ispiratore di questo 2017 è Opera panorama, con l’invito alla scoperta della dimensione europea dell’opera; perciò, sabato 6 e domenica 7 maggio, il Sociale sarà a disposizione di tutti con concerti e visite guidate, mostre e incontri, video e spettacoli per bambini per suggerire agli spettatori impressioni sul significato del teatro musicale di ogni tempo.

Luisa Prandina

Domenica mattina in Sala Bianca alle 11, concerto per oboe, corno inglese e arpa con Fabien Thouand (nella foto in alto) e Luisa Prandina: porteranno da Camera con musica le atmosfere di Granada con Bach, Schumann, Saint-Säens, Pasculli, Albéniz e Piazzolla. Alle 12.30 gli European Opera Days si sposteranno in Villa del Grumello. Alle Serre, il clarinetto di Alessio Zanovello, il pianoforte di Enrico Perelli e la batteria di Lorenzo Fronti in OuverTrio suoneranno una Swingin’ Opera jazzando Carmen e Flauto magico. Nella stessa sede, ma alle 14, i vincitori del Conorso Aslico Maria Sardaryan, Daniele Terenzi, Pietro Toscano con Giorgio Martano al pianoforte canteranno le più belle arie da Carmen e Flauto.

Alle 15, dal panorama incantevole dell’adiacente Villa Sucota, i flauti di Alessandra Aitini, Giovanni Barbagallo, Caterina Barbieri, Nicolò Benzoni, Nadine De Nicola suoneranno Opere con vista citando Bizet, Händel, Benedetto Marcello, Mozart, Telemann, mentre alle 16 la Ciceri Wind Band suonerà in Villa Bernasconi a Cernobbio. Gran finale alle 20.30 in Teatro Sociale: a coronare gli European Opera Days comaschi arriveranno i vincitori freschi della conquista del titolo al ventisettesimo Concorso internazionale per pianoforte e orchestra Città di Cantù della Nuova Scuola di Musica canturina con l’immancabile Orchestra filarmonica Mihail Jora di Bacau e il suo direttore Ovidiu Balan. Un concerto per pianoforte e orchestra classico e uno romantico faranno rieccheggiare la rappresentnza del meglio del grande giovame pianismo mondiale che ogni anno a maggio onora Cantù e tutto il comasco.

Lascia un commento