Estival vive! Con Capossela, Kusturica e tanti altri

estival-vive-con-capossela-kusturica-e-tanti-altri
0 1164

Vinicio Capossela, Emir Kusturica, Raphael Gualazzi, Mike Stern e Randy Brecker sono tra i protagonisti di Estival 2017 che si svolgerà a Mendrisio il 30 giugno e il primo luglio per poi spostarsi nella tradizionale sede di piazza della Riforma a Lugano dal 6 all’8 luglio. Una 39ª edizione che non bisogna dare per scontata: correva voce, d apiù parti, che fosse arrivato il momento dell’addio per questa gloriosa manifestazione. Invece «Estival c’è eccome e torna sulle sue piazza più vivo che mai»: Jacky Marti e Andreas Wyden, gli storici iniziatori di questo straordinario appuntamento musicale, sono lieti di poterlo annunciare. «Certo, le premesse non sono state delle migliori. La crisi economica ha, infatti, continuato a farsi sentire e le ripercussioni su tutte dinamiche socio – culturali sono rimaste all’ordine del giorno, Non risparmiando nulla, nemmeno manifestazioni come Estival, così ancorate da decenni al territorio e dal riconosciuto prestigio internazionale. E mai come nei primi mesi dell’anno il futuro di questa storica manifestazione è stato così incerto». Ma, grazie all’intervento di una serie di sponsor, anche nuovi, ce l’hanno fatta e sono ben diciassette i concerti che attendono gli appassionati di quello che, fino a qualche tempo fa, si chiamava Estival jazz e che adesso abbraccia un ancora più ampio spettro musicale. Lo testimonia la presenza di Kinga Głyk, una bassista polacca tutta da scoprire, in Ticino quanto in Italia, che ha l’onore di inaugurare la tranche in piazzale alla Valle a Mendrisio venerdì 30 giugno alle 20.30. A seguire Gualazzi, cantautore che ha sempre avuto il jazz nel sangue che porta in Svizzera una parte del suo Love life peace tour. È la sua seconda presenza a Estival, dopo quella del 2013. Infine Mokoomba, ensemble africano che mescola musiche tradizionali, reggae, funk e rap.

Kinga Glyk

Sabato 1 luglio un’artista notissima e apprezzata oltreconfine, forse non così celebre da questa parte della dogana: la cantante anglo-jamaicana Judith Emeline, grande interprete di classici pop, soul e blues. A seguire la Notte New Trolls ovvero Ricky Belloni, Gianni Belleno, Nico Di Palo e Giorgio Usai: solo l’ultima delle innumerevoli incarnazioni della storica band genovese, passata dal beat al prog, dal rock al pop senza contare le dissertazioni classiche dei tre Concerti grossi, diventati leggendari. Quest’anno si festeggiano cinquant’anni dalla prima formazione. Infine i Nubiyan Twist, per ballare travolti dal ritmo.

Nubiyan Twist

A Lugano, il 6 luglio rompe il ghiaccio il ricordo di un grande amico di Estival, il compianto Joe Zawinul, storico collaboratore di Cannonball Adderly e Miles Davis, soprattutto per tanti anni compositore e coleader dei Weather Report. File Under Zawinul è il nome di questo tributo che sarà seguito dalla torrida No Smoking Orchestra del regista – musicista Emir Kusturica. Ancora terzomondista la chiusura con Mambanegra.

Emir Kusturica

Venerdi 7 si rinnova una tradizione: sul palco arriva l’ Orchestra della Svizzera italiana che, quest’anno, collaborerà con Hildegard Lernt Fliegen, un sestetto, una formazione elvetica di jazz d’avanguardia. Un grande ritorno subito dopo: è quello del chitarrista Mike Stern e del trombettista Randy Brecker, due dei più grandi nomi della fusion, in passato ospiti a ripetizione del palco luganese. In chiusura un artista che, in questi anni, sta guadagnando sempre più seguito: il tuareg Bombino con l’intervento di Vieux Farka Touré (figlio del leggendario bluesman malindi Ali Farka Touré).

Bombino

Sabato 7 luglio un altro grande chitarrista, Jimmy Dludlu, apre la strada al più atteso: Vinicio Capossela, per la prima volta ospite della manifestazione. Sarà lui a conformarsi a Estival o Estival a conformarsi a lui? Conoscendolo conquisterà, letteralmente, il palco, la piazza e tutti quanti. Infine l’Orchestra di Piazza Vittorio, con la sua musica “panetnica”. Tutti gli appuntamenti di Estival sono a ingresso libero e la rassegna sarà trasmessa in diretta dalla Rsi. Nel 1977, un quartetto che allineava Archie Shepp, Mal Waldron, Wilbure Little e Clifford Jarvis fu il primo a esibirsi per Estival: è bello vedere che, dopo tutti questi anni, nonostante le difficoltà, la manifestazione è cresciuta ancora.


Il programma

30 giugno, Mendrisio, piazzale alla valle: Kinga Glyk, Raphael Gualazzi e Makoomba

1 luglio, Mendrisio, Piazzale alla valle: Judith Emeline & Feels Good Big Band, Notte New Trolls e Nubiyan Twist

6 luglio, Lugano, piazza della Riforma: File Under Zawinul, Emir Kusturica & No Smoking Orchestra e La Mambanegra

7 luglio, Lugano, piazza della Riforma: Hildegard Lernt Fliegen, Mike Stern / Randy Brecker Band e Bombino

8 luglio, Lugano, piazza della Riforma: Jimmy Dludlu, Vinicio Capossela, l’Orchestra di Piazza Vittorio.

Tutte le serate sono gratuite e avranno inizio alle 20.30.

Lascia un commento