Domo Emigrantes e Arsene Duevi, Aquai al San Teodoro

domo-emigrantes-e-arsene-duevi-aquai-al-san-teodoro
0 389

Cosa accade quando la tradizione musicale del Sud Italia incontra quella africana e mediorientale? È quanto scopriranno tutti coloro che, sabato 18 novembre, accorreranno al Teatro San Teodoro in via Corbetta 7 a Cantù, per il primo appuntamento della stagione Musicamorfosi. Dalle 21, infatti, si esibirà il gruppo dei Domo Emigrantes, formato da Stefano Torre (voce, chitarra, bouzouki, mandolino, friscalettu, zampogna), Filippo Renna (voce e percussioni), Lello La Porta (fisarmonica), Andrea Dall’Olio (violino), Gabriele Montanari (violoncello) e il musicista curdo Ashti Abdo (voce, tembur, saz curdo). Sul palco della location canturina, gli artisti salentini presenteranno il loro nuovo progetto intitolato Aquai (“Qui” in dialetto salentino), Premio della Critica al Parodi e Bando Siae nuove opere 2016, in collaborazione con lo sciamano africano e rifugiato politico Arsene Duevi, che ha ottenuto la cittadinanza italiana e si è distinto per il suo talento artistico.

Aquai è frutto di contaminazioni e sinergie multiculturali, un vero e proprio inno alla vita intenso e travolgente, in cui il mar Mediterraneo riacquista la sua vera natura di luogo di scambio, incontro e meditazione, partendo da ciò che non si può più ignorare e che riguarda il tema della migrazione di migliaia di persone che, ogni giorno, si mettono in viaggio guidate dalla speranza. Ingresso: intero a 12 euro – ridotto a 10 euro.

(Foto di Cristina Crippa)

 

Lascia un commento