Dente inaugura l’estate del Carroponte

dente-inaugura-lestate-del-carroponte
0 809

Da Dente ai Baustelle, quattro mesi di concerti nell’area industriale della ex Breda di Sesto San Giovanni, recuperata e trasformata nell’arena estiva di riferimento dell’area milanese. È il Carroponte che, da stasera fino al 9 settembre, proporrà concerti, film, spettacoli a prezzi popolari: raramente il biglietto supera i 20 euro. Ma giovedì 8 giugno alle 21.30, per il concerto inaugurale di Dente (nella foto in apertura), l’ingresso è addirittura libero. Il suo ultimo album è dell’anno scorso, si intitola Canzoni per metà ed è, come sempre, una raccolta di esercizi pop venati di stralunata ironia.

Giuseppe Peveri, questo il suo nome all’anagrafe, è solo il primo di una lunghissima serie di artisti. Prima c’è un week end fatto di musica balcanica con la Nema Problema Orkestar, venerdì 9, e reggae con Sistah Awa & the Rising Tones, sabato 10. Il primo nome internazionale arriva domenica 11 con i Descendents: (quasi) quarant’anni di punk americano su un palco che divideranno con Me First & The Gimme Gimmes, band nota per arrangiamenti al fulmicotone di incolpevoli classici del soft rock come Daniel di Elton John. Scorrendo il lungo calendario, disponibile al sito www.carroponte.org, ecco le serate più interessanti. Mercoledì 21 giugno si incrociano Musica Nuda, ovvero il duo voce e contrabbasso di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti e gli Avion Travel di quest’ultimo, impegnati, dopo tanti anni, in un tour purtroppo orfano del chitarrista Fausto Mesolella, prematuramente scomparso tre mesi fa. La sera successiva, il 22, sarà sul palco Damian Marley, il più giovane dei figli di Bob e, compiendo un balzo fino al 31 agosto, anche la storica band del re del reggae, The Wailers, sarà presente. Non mancano grandi nomi del pop nostrano, dal vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo Francesco Gabbani, il 29 giugno, a Brunori Sas, il 30. In luglio Niccolò Fabi (il 6), Paolo Benvegnù (il 9), Ermal Meta (il 15), il Pan del Diavolo (il 26). In agosto da segnare l’appuntamento con Giorgio Canali e Rossofuoco il 3 e The Zen Circus con Edda il 30. Settembre vedrà al microfono Levante il 2, Fabrizio Moro il 6 e, per chiudere, i Baustelle il 9.

Baustelle (Foto di Gianluca Moro)

Star internazionali, ne abbiamo? Certo, e per tutti i gusti. C’è il giovane rapper americano Machine Gun Kelly (20 giugno), l’attesissima riot grrrl Ani DiFranco (5 luglio), i Dinosaur Jr. di J Mascis e Lou Barlow (10 luglio), le californiane Warpaint (13 luglio), il chitarrista Kenny Wayne Sheperd per Bloom in blues (23 luglio), il grande Billy Bragg (5 agosto), i durissimi Megadeth (8 agosto), i Rival Sons (9 agosto) e gli Interpol (23 agosto).

Billy Bragg

Da tenere d’occhio anche il cinema all’aperto con il recupero di classici della commedia all’italiana (Amici miei, Il sorpasso, I vitelloni), della nouvelle vague (I 400 colpi, Fino all’ultimo respiro), della Hollywood alternativa (Psycho, Quarto potere) e, infine, due spazi anche per la poesia. Nel primo, il 14 giugno, Vincenzo Costantino Cinaski rende omaggio a Bukowski mentre il 5 settembre Guido Catalano leggerà da Ogni volta che mi baci muore un nazista.

guido-catalano-in-reading-allalcatraz

Guido Catalano

È il settimo anno di attività per la struttura recuperata che il Comune di Sesto ha affidato ad Arci Milano che collabora con il Consorzio Eventi e Trenta per l’organizzazione e la produzione della stagione estiva. Chi ha già frequentato l’area negli anni passati sa che è un luogo da vivere anche al di là dei concerti. Al suo interno sono attivi tre ristoranti e uno Street food truck, quattro punti bar, complessivamente più di quattrocento posti a sedere. Sono previsti anche iniziative speciali per bambini a cura di Ciccio Pasticcio e Pepita onlus con laboratori green di riciclo creativo e altri momenti da vivere all’aria aperta pensati per i più piccoli.

Lascia un commento