Davide Alogna conquista la Carnegie Hall

0 648

Le porte della Carnegie Hall si spalancano per Davide Alogna. Martedì 21 giugno, in occasione della ricorrenza internazionale della Festa della Musica, il violinista comasco è stato chiamato a suonare come solista in quello che è ritenuto il tempio della musica mondiale: accompagnato dalla New England Symphony, Alogna suonerà nella celebre Sala Stern, luogo simbolo del complesso newyorkese con i suoi quasi tremila posti. Per l’occasione, il giovane direttore artistico di Como Classica si cimenterà con una pagina rara e originale, il Concerto per violino, pianoforte e orchestra in re K.Anh.56/315f di Mozart, singolarmente lasciato incompiuto dall’autore dopo averlo impostato per l’Academie dea Amateurs a Mannheim nel 1778. Sul palcoscenico della Carnegie Hall sarà alla tastiera il pianista Giuseppe Gullotta, compagno di viaggio di Alogna nella recente tournée sudamericana con l’Orchestra di Stato del Messico per il medesimo repertorio.

Ancora una volta Alogna si pone sulla strada della ricerca originale e preziosa come aveva fatto con il Concerto all’antica di Respighi proposto alcuni mesi or sono anche a Como, facendo realizzare appositamente il materiale orchestrale difficile da reperire, aggiungendo un nuovo debutto a un anno molto importante a livello internazionale. A gennaio, il violinista lariano era apparso per la prima volta sul palco della prestigiosa Herkulessaal di Monaco, facendo seguire il debutto dall’altra parte del mondo, nella Suntory Hall di Tokyo. L’agenda di Alogna prevede per il mese di luglio l’invito prestigioso al Festival di Dubrovnik dove gli è stato affidato un recital accompagnato dal pianista statunitense Alexander Frey: il suo nome sarà in cartellone con nomi della musica dello spessore come Ivo Pogorelich, Philippe Entremont, Michele Campanella, Ensemble dei Wiener Philarmoniker. L’autunno di Davide sarà all’insegna delle uscite discografiche: a settembre il disco inciso con Bruno Canino, dopo l’intenso e applaudito concerto tenuto al Salone Musa dell’associazione Carducci per Como Classica, che verrà presentato in esclusiva al quinto Festival internazionale di Scanzano Morellino Classica 2016, e a novembre un doppio cd per Brillant Classics con diverse Sinfonie concertanti per violino, viola e orchestra, registrato in Messico nel dicembre scorso.

Lascia un commento