Cross, Knopfler e Jackson: tre David per Fim 2017

knopfler-jackson-e-cross-tre-david-per-fim-2017
0 1548

È in corso l’edizione 2017 di Fim, la Fiera internazionale della musica che, dallo scorso anno, si tiene a Erba. Dal 26 al 28 maggio i padiglioni di LarioFiere ospitano incontri, esibizioni, mostre – mercato di dischi e di strumenti musicali, concerti e un Prog day che rende omaggio a una storia musicale sviluppatasi tra la fine degli anni Sessanta e la prima metà degli anni Settanta, ma che non è mai venuta meno nel cuore degli appassionati. Non solo: sono sempre di più i giovani che vanno riscoprendo i gruppi e i dischi che hanno reso leggendaria quell’epoca. E proprio da quel mondo provengono due dei tre grandi ospiti già annunciati da Fim: David Jackson, fondatore e sassofonista dei Van Der Graaf Generator, e David Cross, violinista (ma anche violista, pianista e suonatore di quella macchina delle meraviglie che era il Mellotron) dei King Crimson di Larks’ tongues in aspic, Starless and Bible black e Red. A loro si aggiunge David Knopfler, chitarrista dei Dire Straits originali, ovviamente fratello di Mark Knopfler, da tempo solista che ha perseguito una personale via alla canzone d’autore rock. Saranno intervistati da Jocelyn nello spazio Casa Fim e poi Jackson si unirà alla band di Cross per un live da non perdere.

È un piacere ritrovare Jackson a metà strada tra Como e Lecco. Proprio in queste due città era arrivato qualche anno fa per illustrare un progetto bellissimo che lo vede testimonial e vigoroso promotore: è il Soundbeam, uno strumento musicale innovativo progettato da Edward Williams. Grazie a un sistema tecnologico di altissimo livello, permette anche ai disabili gravi di suonare. Non (solo) per questo il musicista inglese ha lasciato i Van Der Graaf Generator – che si sono riuniti nel 2005 e che ora proseguono in trio – ma, come aveva confidato a La Provincia proprio in occasione di quella presentazione «Questo progetto mi dà più soddisfazioni di qualsiasi cosa: i visi felici di quei ragazzi quando riescono a esprimersi attraverso il Soundbeam valgono più di tutto quello che ho fatto nella mia carriera».

Anche i King Crimson sono tornati assieme, in una nuova, inedita formazione, ma tutti quelli che ne hanno fatto parte in passato, ciascuno a suo modo, interpreta una parte del repertorio di un gruppo che se ha trovato in Robert Fripp il motore immobile e indispensabile, ha sempre vissuto anche delle peculiarità dei singoli componenti e Cross, arrivato con il suo violino ad apportare un nuovo sound, è tra i più amati dai fan in tutto il mondo.

La carriera solistica del minore di casa Knopfler è tutta da scoprire e la doppia antologia di recente pubblicazione sarà utilissima alla bisogna. Tutti gli aggiornamenti sul sito www.fimfiera.it.

Lascia un commento