Como classica esalta la magia di Galliano

como-classica-esalta-la-magia-di-galliano
0 1549

ComoClassica torna, come ogni anno, nella basilica di San Vincenzo in Galliano a Cantù. Il concerto di domenica 23 aprile, quarto della rassegna 2017, invita sul colle brianteo il pubblico dei soci per godere per un pomeriggio di flauto e clavicembalo all’insegna della musica barocca e favorire la visita al complesso romanico e allo spazio verde inserito nel cuore della Cantù più antica. Sotto gli affreschi medievali della basilica, alle 16, risuonerà la musica di Johann Sebastian Bach, Georg Friedrich Händel e Antonio Vivaldi grazie a un duo di indiscussa caratura internazionale, composto dal flautista Stefano Maffizzoni e dal clavicembalista Roberto Loreggian.

Stefano Maffizzoni

Maffizzoni, nato a Roma nel 1973, è fra migliori talenti internazionali del flauto, come dimostra il curriculum che lo vede solista con orchestre fra cui Albuquerque Symphony Orchestra, Solisti Veneti, Accademia i Filarmonici, Vivaldi Concert, Vidim Symphony Orchestra, Washington State Symphony Orchestra in sedi prestigiose dalla Royal Albert Hall a Sala Verdi di Milano per Società dei Concerti, Teatro Grande di Brescia, Sala Mozart (Accademia Filarmonica) di Bologna, Gasteig a Monaco di Baviera, Teatro Bibiena di Mantova. Gli sono state dedicate composizioni di musica contemporanea tra cui Leggermente e il Doppio concerto per flauto, pianoforte e orchestra 37a di Sergio Calligaris.

Loreggian, perfezionato al Conservatorio di L’Aja con Ton Koopman, oltre alla presenza nelle maggiori sale italiane ha registrato numerosi CD per case discografiche quali Chandos, Brilliant, Deutsche Harmonia Mundi, Decca, Tactus, Arts. Insegna presso al Conservatorio Pollini di Padova.

Roberto Loreggian

L’ingresso al concerto è libero per i soci di ComoClassica: la tessera annuale dell’associazione ha un costo di 20 euro.

Lascia un commento