Claudio Farinone, chitarre senza confini

claudio-farinone-chitarre-senza-confini
0 378

Lake Como Festival e Musica in Villa si incontrano a Villa Carcano di Anzano del Parco. Nel cuore dell’alta Brianza delle ville di delizia, l’ultimo appuntamento della stagione di Amadeus Arte incrocia il terzo evento gratuito della locandina briantea alle 17: sotto il titolo Confini sarà protagonista Claudio Farinone, che alternerà le chitarre classica a otto corde, classica baritono e flamenco nell’esecuzione di musiche sue proprie, di Scarlatti e Albéniz. L’idea di Confini nasce dalla volontà espressa da Farinone di rivisitare il concerto di chitarra sola per farne una rivisitazione tra pagine scritte dai grandi del passato e momenti aperti all’improvvisazione o alla scrittura musicale estemporanea. Ispirandosi all’americano Ralph Towner, Farinone alterna i diversi tipi di chitarra, ampliando estensioni e colori.

I suoi concerti in solo con tre chitarre speciali sono diventati ormai caratteristici. Il suo cd di cinque anni fa ha anticipato le intenzioni con un orientamento audiophile, dalle visioni live assolutamente acustiche. Nella sua carriera Claudio Farinone ha creato con l’attore David Riondino, spettacoli e trasmissioni radiofoniche sul bolero cubano, sulla poesia di Ernesto Ragazzoni e su sonorizzazioni dal vivo di film muti. Parallelamente alla carriera di musicista, dopo un ventennio di insegnamento chitarristico, approda nel 2005 alla Rete 2, canale culturale della Radio Svizzera italiana, dove conduce programmi musicali.

Lascia un commento