Carrie Rodriguez è Lola a Cantù

carrie-rodriguez-e-lola-a-cantu
0 955

http://www.ilpopolodelblues.com/wp/wp-content/uploads/2016/03/lola.jpgCarrie Rodriguez ritorna a Cantù per presentare Lola, il suo ultimo album. Carrie arriva dal Texas ed è un talento purissimo: cantante, autrice, polistrumentista che passa con disinvoltura dal violino, in cui eccelle, alla chitarra e a vari tipi di strumenti a corda, è nata e cresciuta in una famiglia di musicisti. Se il padre David Rodriguez è un cantautore che gode di un certo seguito e ha realizzato diversi dischi, la zia è Eva Garza, una delle più celebri artiste messicane degli anni Cinquanta. Il dna non è acqua: se ne accorge una vecchia volpe come Chip Taylor, autore di decine di canzoni di successo (le più conosciute sono Wild thing e Angel of the morning e scusate se son poche…) che scopre Carrie al prestigioso Festival Sxsw e le propone una collaborazione. Il progetto funziona e la Rodriguez accompagna il suo mentore per ben cinque dischi, tre in studio e due dal vivo, prima di decidersi all’inevitabile grande passo. L’esordio solistico è datato 2006: a Seven angels partecipa un musicista di culto come Bill Frisell, mentre Mary Gauthier impreziosisce con la sua presenza il successivo She ain’t me e Lucinda Williams è ospite del Live in Louisville. Un’operazione curiosa e riuscita è quella di Love & circumstance, un album dove Carrie rende omaggio a tutte le sue influenze, a cominciare da quelle parentali, seguito da Give me all you got. L’ultimo cd, invece, è uscito da poco, ha trovato distribuzione anche in Italia grazie alla Ird e sarà al centro della performance di giovedì 24 novembre All’Unaetrentacinquecirca accompagnata dal fido chitarrista Luke Jacobs.

Lascia un commento