Bocephus King, note d’acqua dolce a Tremezzo

bocephus-king-magia-di-una-notte-dinizio-estate
0 623

Prosegue, sulle sponde del lago di Como, il tour del cantautore canadese Bocephus King, in concerto acustico martedì 11 luglio all’Acqua Cheta di Tremezzo. In una delle cornici più suggestive del nostro territorio, l’eclettico BK, al secolo James Perry, attraverso sonorità che spaziano dal rock al blues, passando per il gospel e il country, prenderà per mano il pubblico e lo guiderà in un viaggio incredibile, ricco di contaminazioni e atmosfere delicate e intense. Ad accompagnarlo, di nuovo, due donne straordinarie, la violinista Alice Marini e l’arpista Pauline Fazzioli.

Pauline Fazzioli, Bocephus King, Alice Marini e Irina Solinas

«Suonare con Jaime è esilarante come passare attraverso una cascata di acqua fresca, e non è molto diverso dall’assistere a un suo concerto – racconta Pauline – la sua carica di energia è contagiosa: il suo entusiasmo e la sua apertura sono un serbatoio inesauribile di creatività. Grazie a lui ho ritrovato la gioia di sperimentare, di stare sul palco senza paura e senza troppi pensieri razionali, anche quando non sono spalleggiata dai miei amici e colleghi della Celtic Harp Orchestra. Gli sono infinitamente riconoscente, per aver creduto nel mio potenziale di comunicare da cuore a cuore, passando dalle corde dell’arpa. Diciamolo, non sono una musicista, non ho la formazione né il talento, ma quello che Bocephus King riesce a tirar fuori da me è una creatività spontanea, totalmente intuitiva, una gioia di esprimere musicalmente emozioni ed esperienze. Sono io. E allora l’unico obiettivo diventa non tanto apparire o dimostrare la propria bravura, ma raggiungere e coinvolgere chi, insieme a noi, è parte del concerto, di quell’esperienza di condivisione, in un unico momento irripetibile».

Lascia un commento