Blues, swing, country: è sempre più MercoleGreen in centro

blues-swing-country-e-sempre-piu-mercolegreen-in-centro
0 1123

Terzo appuntamento con il MercoleGreen musicale comasco, anche stavolta con una staffetta tra i palchi del centro città, tra country, swing e blues acustico. Si inizia alle 20 al Krudo, in piazza Volta 26, con il modern country dell’armonicista e cantante Gerry Gey, in compagnia della vocalist Daniela Scili e, in qualità di ospite speciale, l’amico chitarrista Paolo Fornara: il suono rurale che presenterà Gerry è l’ultimo tra i soddisfacenti traguardi del recente percorso dell’artista milanese: applaudito nei palchi italiani e nordeuropei grazie al blues, suo profondo amore come lo è il country, vale a dire i due generi seminali americani da cui si è sviluppata tutta la musica moderna. La passione per i suddetti lo ha spinto a ripercorrere di persona, tra New Orleans, Memphis e Nashville, i sentieri dei pionieri del genere.

Alfredo Ferrario

Ad appena una manciata di metri, al Sorso di piazza Volta 8, alle 20.30 ecco l’Alfredo Ferrario Duo, dove il titolare del nome, il clarinettista comasco primo classificato al Top Jazz 2009, condividerà per l’occasione la scena con un illustre ospite speciale il cui nome verrà rivelato al momento stesso dell’esibizione, all’insegna dello swing più indiavolato. Il punto d’arrivo, anch’esso nelle immediate vicinanze, sarà al Lighthouse di via Garibaldi 59, con il blues acustico dei Miotto Brothers, band del cantante e armonicista erbese Andrea Miotto, la quale non è altro che quella dei Tsw (The Simple Words) in formazione “aperta” a un turnover di musicisti assortiti per altrettante reinterpretazioni.

Lascia un commento