Back from the Boss: Treves Blues Band a Canzo

0 1506

L’estate comasca è ricca di pop, di rock, di jazz, di musiche latinoamericane, di fanfare balcaniche, di tutto di più, ma… che fine ha fatto il blues? Niente paura: sabato 6 agosto alle 21 il parco Barni di via Roma a Canzo ospita la Treves Blues Band che si arricchisce ancora una volta con l’apporto di Guitar Ray e Gab D dai rocciosi Gamblers. Reduci da Roma, è il caso di dirlo, perché Fabio Treves, Alex Gariazzo e Massimo Serra con i due nuovi pard hanno portato a termine un’impresa incredibile: il sacco di Roma. Non che la Tbb, nella sua lunga storia, non si fosse mai esibita nella Capitale, ma la performance al Circo Massimo davanti a 60mila fan di Springteen in attesa dell’idolo Bruce con il Boss in persona che mostra il pollicione in segno d’approvazione a bordo palco (come un imperatore romano: «bluesatori te salutant») resterà nella memoria.

Quando si parla di blues in Italia si parla del puma di Lambrate, da quarant’anni a questa parte. L’armonicista è un monumento della musica italiana: oltre alla vita on the road, sui palchi dei piccoli bar e dei grandi palasport, nei locali, nelle piazze, ovunque ci sia bisogno dell’energia del blues, Treves è anche un divulgatore: è una colonna di LifeGate Radio e ha prestato la sua penna a riviste e quotidiani, sempre per raccontare le sue incredibili avventure al fianco di grandi come Frank Zappa o Mike Bloomfield, oppure per narrare le vicissitudini che la “musica del diavolo” ha attraversato in più di un secolo di storia. Al suo fianco Gariazzo, chitarrista e cantante di eccezionale levatura, vera spina dorsale della band che trova in Serra un batterista di incrollabile precisione e grande finezza.

TBB con Bruce Springsteen: spiacenti, a Canzo il Boss non è incluso

TBB con Bruce Springsteen: spiacenti, a Canzo il Boss non è incluso

Lascia un commento