Ostello Bello, mon amour

ostello-bello-mon-amour
0 2149

Metti un sabato mattina qualunque a Milano, il diluvio universale che scombina i piani di un gruppo di amiche e l’idea di una di loro, che suggerisce di andare all’Ostello Bello di via Medici: «Me ne hanno parlato benissimo, è un gran bel posto, il sabato e la domenica fanno il brunch, tentiamo!». Da quella mattina di un paio di anni fa è nata la mia “amicizia” con l’Ostello Bello: un colpo di fulmine a tutti gli effetti, si può dire. Le aspettative di quel giorno sono state soddisfatte fin da subito e ampiamente superate grazie all’atmosfera accogliente, ai sorrisi dello staff, al calore del luogo e alla soddisfazione, palpabile, di ospiti e clienti. Ci siamo tornate spesso e ciascuna di noi lo ha sponsorizzato a sua volta con amici e parenti; ci siamo andate in molti momenti, abbiamo goduto di tutti gli spazi (salvo delle camere, anche se spesso siamo state tentate di andarci a stare per qualche giorno): sprofondare nelle poltrone del piano di sotto raccontandosi delle ultime fortune e sfortune in amore può essere di grosso aiuto. Grossa pecca, non siamo ancora state a visitare l’Ostello Grande; in compenso, io ora ho un’arma in più per suggerire una gita a Como alle amiche milanesi (lago e bellezze annesse a parte): l’Ostello Bello Lake Como.Sì, l’Ostello Bello è arrivato anche qui! Annunciata quasi in sordina, l’inaugurazione ha destato interesse ed entusiasmo fin da subito, sia tra gli ospiti sia tra i comaschi che hanno iniziato a frequentarlo. Già, perché una delle caratteristiche su cui i fondatori hanno puntato da sempre è proprio l’apertura dell’ostello a tutti. Non si tratta solo di una struttura ricettiva in cui i clienti alloggiano, bensì di un luogo in cui gli ospiti devono sentirsi accolti anche grazie alle relazioni con le persone che in città vivono. Una realtà dove anche chi non soggiorna può conoscere tanta bella gente a cui portare un po’ di sé e dei propri interessi. Una filosofia che nasce dalla passione per i viaggi (tanti) di chi l’Ostello Bello l’ha creato, prima a Milano e poi in Birmania, dove ne sono stati aperti ben tre. L’Ostello Bello Lake Como vanta una posizione senza dubbio magica ed è il primo di una – si spera numerosa – serie di ostelli da aprire in tutta Italia, per andare oltre Milano e (ri)scoprire con una formula diversa tanti luoghi del nostro Paese, che forse diamo un po’ per scontato.

All’Ostello Bello Lake Como puoi passare anche solo per un saluto: ti accoglieranno tutti, sempre, con calore e simpatia, ti mostreranno quanto è bella la struttura e ti faranno venire voglia di prenotare subito, anche se abiti a meno di un chilometro di distanza. Per me è stato bellissimo scoprire un edificio che non conoscevo e che è stato rimesso a nuovo in uno stile che adoro. Ci si può fermare per bere qualcosa in compagnia o anche da soli, perchè soli, lì, in realtà non si è mai: lo dimostra il fatto che in tanti hanno già preso a frequentare questo posto assiduamente. Agli altri mi sento di dare un paio di consigli: non stupitevi se vedrete qualche fenicottero posizionato qua e là, chiacchierate con tutti, fate un giro tra i piani, godetevi il cortile e le – tantissime – piante che circondano quasi ogni spazio. A Milano l’Ostello Bello è vivo e attivo ogni sera ed è centro di tantissimi eventi (musicali e non) sempre partecipatissimi. Qui a Como ci stanno lavorando: state pronti perché sta per iniziare una stagione di cose molto…belle!

Lascia un commento