Venerdì 23 dicembre

La settimana InCom
0 1250

TIM HARDIN DAY

Buongiorno,
il consiglio per i regali natalizi n. 23 arriva da Dalila Lattanzi
I libri sono un grande classico con cui non si sbaglia: regalare i libri è un’ottima occasione per far conoscere titoli e autori nuovi o, al contrario, per soddisfare chi ha già un autore preferito e divora ogni nuova uscita o, ancora, per sperimentare del tutto, incuriositi solo dalla copertina. In questo caso valgono un po’ tutte queste motivazioni: Stefano Marelli non è propriamente un esordiente, i suoi due libri precedenti a me sono piaciuti da morire e attendevo con ansia il terzo, che non ha ovviamente deluso le aspettative. Ci sono anche tanti luoghi noti, in questo suo nuovo lavoro, vale davvero la pena scoprirlo.

A dime a dozen di Stefano Marelli (Rubbettino, 2016, 312 pagine)
Miller nasce a Trieste, nel ’45, appena finita la guerra. Rimasto orfano cresce con i nonni materni, tentando di riempire quel vuoto attraverso i libri e le riviste del padre scovati in un vecchio baule. È da lì che emerge e diviene centrale nella sua vita la figura di Ernest Hemingway, nelle cui opere il ragazzo tenta di ritrovare lo sfortunato genitore e quell’America sognata e subito perduta. Il percorso sulle tracce del grande scrittore lo porta molto lontano, permettendogli di fare piena luce su uno degli episodi più misteriosi e controversi dell’epopea hemingwayana. La provincia italiana degli anni Sessanta, il Montana, le due guerre mondiali e la Parigi della generation perdue fanno da sfondo a una storia da sempre tenuta segreta, che incanta attraverso i suoi ingredienti: sradicamento, fuga, rimorso, promesse da mantenere, voci lontane e vite sospese. Un’eredità che Miller lascia ai suoi giovani amici, Blasco e Allegra, durante una folle traversata nel Sahara all’alba del nuovo millennio.

http://www.venetomarketing.it/wp-content/uploads/2014/10/Hemingway_2900115b.jpg

Un brano acconcio all’Ernest:


LA CONTA CHE SI CANTA
Palestra scuola media, via Statale Regina 25, Gera Lario, ore 16, ingresso libero

La conta che si canta di Francesca Marchegiano, con i Sulutumana e Elena Gaffuri
È il racconto dell’incontro tra Nicola, un bambino incontentabile, e nonno Gelo, un vecchio signore con la barba bianca e la camicia da boscaiolo. I toni sono quelli della fiaba e il pubblico può seguire la straordinaria esperienza del bimbo protagonista che, salendo a bordo di una slitta magica, compie un viaggio per conoscere il mondo, con le sue bellezze e il suo dolore. Nicola scoprirà il valore dei piccoli gesti e la magia della condivisione.
http://www.comune.canzo.co.it


MUSICAL FRIDAY
La Vignetta, via Monte Grappa 32, Cernobbio, dalle 20.30

Antivigilia di Natale in jazz con il Triodecom di Carlo Uboldi (pianoforte), Antonio Cervellino (contrabbasso) e Marco Bianchi (vibrafono), ovvero tre degli esponenti di punta della scena locale, musicisti apprezzatissimi anche e soprattutto al di fuori dei confini cittadini. Uboldi è uno dei pianisti più attivi nel panorama nostrano. Innumerevoli sono le formazioni che ha guidato o di cui ha fatto parte in oltre trent’anni di intensa attività e numerosi i dischi pubblicati e ora si affaccia l’ombra lunga di “Sapinori Dupi”. Cervellino e Bianchi completano la sezione ritmica a loro volta con anni di concerti e registrazioni alle spalle, sempre pronti a mettersi in gioco. In repertorio brani originali e standard rivisitati da questa peculiare formazione che sposa alle note del piano le percussioni del vibrafono ancorate dalla solidità del contrabbasso.
http://www.lavignetta.it/


ARIA DI NATALE A SANT’AGATA
Chiesa di Sant’Agata, via Cetti 2, ore 21, ingresso libero

Concerto del Coro di voci bianche Lorenzo Perosi di Valbrona diretto da Lucia Rizzi.


LE PRIME VISIONI DEL CINEMA ASTRA
Viale Giulio Cesare 3, ore 21, biglietti a 7 sacchi

Florence (Gran Bretagna, 2016, 110 minuti) di Stephen Frears con Meryl Streep, Hugh Grant, Simon Helberg, Rebecca Ferguson e Nina Arianda
New York, 1944. Florence Foster Jenkins è una melomane facoltosa che si crede dotata per il canto. Fiaccata da una malattia che cova dietro le perle e nella penombra della sua stanza, Florence decide di perfezionare il suo talento con un maestro compiacente. Perché marito ed entourage hanno deciso di tacitare la sua mediocrità. Cantare per Florence non è un capriccio ma una terapia che le permette di vivere pienamente, ricacciando i fantasmi. Ma quello che doveva essere un trastullo colto per apprendere il repertorio classico, diventa il desiderio incontenibile di trovare un palcoscenico. Maestro e consorte si prestano al gioco e l’accompagnano, uno al piano, l’altro in attesa dietro le quinte, sulle tavole celebri della Carnegie Hall. Nella speranza che il concerto non volga in fiasco.
NdA: anche a Cinelandia Como alle 16, 18.10, 20.20 e 22.40 e all’Uci Cinemas di Montano Lucino alle 14.05, 17.15 e 20…
http://www.cinecircolo.it


LE PRIME VISIONI DELLO SPAZIO GLORIA
Via Varesina 72, ore 21, biglietti a 7 sacchi

Lion – La strada verso casa (Usa / Australia / Gran Bretagna, 2016, 129 minuti) di Garth Davis con Dev Patel, Rooney Mara, Nicole Kidman, David Wenham e Nawazuddin Siddiqui
Nel 1986, il piccolo Saroo di cinque anni, decide, una notte, di seguire il fratello più grande non lontano da casa, nel distretto indiano di Khandwa, per trasportare delle balle di fieno. Non resiste, però, al sonno e si risveglia solo e spaventato. Sale in cerca del fratello su un treno fermo, che parte, però, prima che lui riesca a scendere e percorre così 1600 chilometri, ritrovandosi a Calcutta, senza nessuna conoscenza de bengalese e nessun modo per poter spiegare da dove viene. Dopo una serie di peripezie, finisce in un orfanotrofio e viene adottato da una coppia australiana. Venticinque anni dopo, con l’aiuto di Google Earth e dei suoi ricordi d’infanzia, si mette alla ricerca della sua famiglia.
NdA: anche a Cinelandia Como alle 15.10, 17.40, 20.10 e 22.30 e all’Uci Cinemas di Montano Lucino alle 16.50, 19.45 e 22.25…
http://www.spaziogloria.com/


MERQURY LEGACY ALL’UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22.30, ingresso a 5 sacchi

Made in Heaven: la magica atmosfera del Natale con la musica dei Queen e del più grande di sempre: Freddie Mercury con i MerQury Legacy.
https://www.facebook.com/1e35circa

Lascia un commento