Sabato 25 giugno

La settimana InCom
0 1168

CARLY SIMON DAY

Buongiorno,
per bizzarra coincidenza oggi mi ritroverò a parlare inevitabilmente di Brexit con Antonio Caprarica Dalondra nell’ambito dell’incontro sulla regina Elisabetta che chiude Parolario 2016. La domanda fondamentale che mi pongo, ma che non gli porrò, è: ma se un giorno dovessero ripensarci si chiamerebbe Inbrit? Britin? Comunque adesso il pudding costerà un fottio, e pure l’haggis: un duro, duro prezzo da pagare.
http://67.media.tumblr.com/813a961d6f4d1c866e727ba7ed68489d/tumblr_mqqipthQgK1qbcwuuo1_1280.jpg
Un brano acconcio (e pure un po’ profetico):


PAROLARIO 2016

Parolario, sabato 25


WOW MUSIC FESTIVAL

wow music festival 2016, day 3: la furia del Kraken!


INCONTRI RAVVICINATI
Salone di Villa Sormani, via Montebello 36, Mariano Comense, ore 18, ingresso libero
https://c2.staticflickr.com/8/7753/18209346145_f05e0c593c_h.jpg
Terzo appuntamento con gli Incontri ravvicinati con musicisti che si raccontano e parleranno della loro vita artistica e anche dei loro strumenti. È un’idea di Franco Parravicini, chitarrista dei Dissòi Lògoi e creativo poliedrico, con Rock Paradise. Oggi sarà protagonista il chitarrista Sergio Arturo Calonego. Tanti anni fa guidava la Lillidy Blues Band, suonava e cantava come tanti anche se non era da tutti. Molti anni dopo – nel mezzo un lungo, indimenticabile periodo con il carrozzone Arturo Fiesta Circo – è tornato da solista con un progetto molto particolare. Da tempo si è dedicato allo studio della chitarra, utilizzando le cosiddette accordature aperte, in particolare la DADGAD che da Davey Graham in giù ha affascinato alcuni tra i più inventivi strumentisti. Calonego l’ha fatta sua, abbracciando lo strumento come se fosse un’orchestra a sei corde e strabiliando con un album, Marinere, che ha ricevuto ottime critiche. Il bis, Dadigadì, gioca proprio con il nome di questa particolare accordatura. Tra gli apprezzamenti anche quello di un maestro assoluto come Franco Mussida, fondatore e, fino a poco tempo fa, elemento cardine della Premiata Forneria Marconi e da tempo alla guida del Cpm, una delle più importanti realtà della didattica musicale italiana. E il musicista brianzolo ha ricevuto anche il premio speciale MuoviLaMusica nel contest della rivista specializzata L’isola della musica italiana e tanti altri riconoscimenti e inviti a esibirsi con il suo particolarissimo stile.


PIZZICANDO IL LARIO
Piazza Cavour, ore 21, gratuito
salento
L’associazione Salento nel cuore presenta la terza edizione di Pizzicando il lario: serata di musiche, canti e balli del salento con il gruppo Ariacorte.LA VIE EN ROSE – VIII


RASSEGNA DI TEATRO POETICO
Sala Musa dell’Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 21, ingresso libero
MONOLOGHIBIS_01
Monologhi premeditati con gli allievi attori dei corsi di teatro.


IL PAESE DEI RACCONTATORI
Villa Sormani, via IV nonembre, ore 21.15, ingresso libero
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/13419188_1636577969998454_879601909087876790_n.jpg?oh=800593f23723338a7bb9bd2a598ae07c&oe=57C0E514
Festival della narrazione: Zac colpito al cuore a cura de Il Laborincolo, spettacolo per bambini.


FESTIVAL DI BELLAGIO E DEL LAGO DI COMO
Cineteatro Grigna, via Grèe 6, Civenna di Bellagio, ore 21, ingresso libero
festival-di-bellagio-e-del-lago-di-como
Esibizione del concorso concertisti 2015: Alberto Dalgo al pianoforte interpreta pagine di Beethoven, Schumann e Rachmaninov.
http://www.bellagiofestival.com


LAKE COMO FILM FESTIVAL 2016
Istituto Paolo Carcano, via Castelnuovo 1, ore 21.30, ingresso libero
http://www.domusweb.it/content/dam/domusweb/it/notizie/2014/11/05/barbicania/gallery/06-barbicania.jpg
Seguendo una delle tracce ispiratrici della rassegna Territori Cinema Architetture, quella del dialogo mimetico tra i film e le architetture, il Lake Como Film Festival e l’Ordine degli Architetti presentano nei locali del Setificio Barbicania uno dei film di Ila Bêka e Louise Lemoine, mettendo a confronto l’architettura del Centro Barbican di Londra e l’Istituto del Setificio di Como. Su specifica richiesta della Pinacoteca del Barbican Centre, Bêka e Lemoine si sono stabiliti per un mese nel cuore di uno dei più importanti centri europei per l’arte, nonché esempio rappresentativo di architettura brutalista. Il film, costruito come un diario personale, racconta di giorno in giorno tutto ciò che il duo dei registi ha scoperto durante il suo viaggio urbano, dai piani superiori delle torri fino ai livelli sotterranei del centro d’arte. Attraverso un’emozionante galleria di ritratti, il film disegna una mappa umana intima del luogo, rivitalizzando questo rigido caseggiato e mettendo in discussione la tenuta di questo luogo utopico degli Anni Cinquanta.
https://lakecomofilmfestival.com/


RICCARDO SINIGALLIA A CANTUGHEDER

Sinigallia «Per tutti» a Villa Calvi

RON A UGGIATE TREVANO

#LaForzaDiDireSiTour2016: Ron canta a Uggiate

Lascia un commento