Sabato 22 aprile

La settimana InCom
0 1164

JACK NICHOLSON 80th DAY

Buongiorno,
buon record store day. Ho una storia per il record store day. Il mio primo medium musicale, eccettuato qualche 45 giri (i primi due, da bimbo, furono Samarcanda di Vecchioni e La fiera dell’Est di Branduardi che a me sembravano canzoni per bambini, anche perché la prima era cantata dalla voce di Barbapapà! Invece poi cresci e realizzi che entrambi i brani parlano di morte e questo potrebbe dirla lunga sulla mia formazione)… Dicevo? Ah, sì: il mio primo medium musicale sono state le cassette. Quelle originali, quelle con le canzoni rimescolate per questioni di minutaggio tra i due lati con la sequenza del vinile che spesso andava a ramengo. Si dividevano in due grandi categorie. Quelle di produzione italiana, dalla resa scarsa, spesso tirate giù dal disco (la mia copia di Astral weeks in cassetta aveva un TAC su Beside you che sento ancora adesso pur ascoltandolo riririmasterizzato all’estremo). Poi c’erano quelle straniere, come quelle della Cbs che venivano prodotte in Olanda con una resa sonora superlativa. A trattarle bene, naturalmente. A riavvolgerle sempre, a custodirle nelle custodie – che mica si chiamano custodie per niente – ad ascoltarle con un impianto decente. Ma c’erano album che, semplicemente, in cassetta non esistevano o non si trovavano. E allora prendevo, addirittura, il vinile. Il primo fu la colonna sonora di The phantom of the Paradise – in italiano Il fantasma del palcoscenico – di Brian De Palma. Opera di Paul Williams, musicista misconosciuto in Italia, ma per me ancora oggi grandissimo. Avevo visto il film e mi ero innamorato di quelle canzoni. Ma della cassetta nessuna traccia. Finché un giorno, in quel di Gallarate (e dove sennò?) trovai l’ellepì. Negli anni successivi ho acquistato e rivenduto migliaia di vinili e, lo ammetto anche se oggi sembra di bestemmiare, ho sùbito trovato il cd di una praticità estrema e di una resa sonora superiore a quei padelloni stampati su una pasta leggerissima, già rovinati al momento del primo ascolto che ci rifilavano negli anni Ottanta. La maggior parte dei vinili presi allora è stata venduta o scambiata, ho tenuto solo le prime stampe e le rarità (e le ciofeche che non ho avuto il coraggio di ricomprare). Ma The phantom of the Paradise è ancora lì. Il mio numero uno. E questa è la mia storia per il record store day di quest’anno.

Il brano acconcio è, ovviamente, tratto dal mio bel disco feticcio:


COMO LAKE DANCE AWARD
Teatro Sociale, piazza Verdi 1, ore 20.30

Como Lake dance award al Sociale


ALLINEAMENTI – STEP #2
La Lucernetta, piazza Medaglie d’oro 4, ore 20.45, ingresso libero

Allineamenti, il nuovo step è alla Lucernetta


JAZZ FESTIVAL
Villa Geno, viale Geno 12, ore 21, ingresso a 20 sacchi

Shorty canta The nightfly al Jazz Festival di Villa Geno


CINQUANT’ANNI CON SAN GIUSEPPE
Chiesa di San Giuseppe, via Bonomelli, ore 21, ingresso libero

Il Circolo Mandolinistico Città di Como, diretto da Sergio Capogna, propone un’elevazione spirituale. Soprano Francesca Lucini, flauto Marika Fraquelli, arpe Motoko Tanaka e Patrizia Virgone, organo Bruno Mazzola.


CONCERTO AD LIBITUM
Chiesa di San Giovanni Battista, via della Liberazione 17, Solzago, ore 21, ingresso libero

L’associazione culturale Schola Cajni collabora con la parrocchia di Solzago e con il comune di Tavernerio nella proposta di un concerto che vedrà protagonista il gruppo corale Ad Libitum, diretto da Daniela Garghentini e accompagnato all’organo dal Ismaele Gatti.


L’ANNO PROSSIMO DIVORZIO
Oratorio, via Battisti, Maslianico, ore 21, ingresso a offerta libera

Fare Teatro presenta L’anno prossimo divorzio! Commedia brillante in due atti, seguito de L’anno prossimo mi sposo!, portata in scena lo scorso anno. Ritroviamo le gemelle Silvia e Camilla, entrambe sposate, e i loro rispettivi mariti, Edoardo e Gianluca. Ora le vite matrimoniali dei quattro sembrano essere in equilibrio… stabile fino a quando? È una commedia inedita, scritta e diretta e interpretata da Fabio Corradi con Eleonora D’Aniello e Andrea Salvadè.


TIM GRIMM ALL’UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22, biglietti a 10 sacchi (under 30 a 5 sacchi)

Tim Grimm torna a Cantù


JACK JASELLI LIVE A TREMEZZO
Acqua Cheta, parco Olivelli, Tremezzo, ore 22

Jaselli live a Tremezzo


TUTTI I FILM AL CINEMA

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/16/27/4b/16274bdf3592367483accc8decdbf167.jpg

Potete trovare tutti i film in programmazione in tutte le sale a questo link:
http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/



LO STATO SOCIALE LIVE AL FORUM
Via Di Vittorio 6, Assago, ore 21, biglietti da 17,50 sacchi

Un bel concerto da mitomani: Lo Stato Sociale ritorna live al Forum di Assago

Lascia un commento