Mercoledì 5 ottobre

La settimana InCom
0 1099

BOB GELDOF DAY

Buongiorno,
nella mia personale classifica menzogne istituzionali, ero convinto che nulla, assolutamente nulla potesse superare il malore attivo dell’anarchico Pinelli che lo costrinse precipitevolissimevolmente a piroettare dal quarto piano della questura di Milano nonostante gli sforzi di tutti quelli che tentarono di soccorrerlo proiettandosi verso lo sventurato, al rallenty. Ma poi, dagli stessi autori di «Sei stato tu col tuo sasso!» ti arriva lo spudorato attacco improvviso di epilessia che induce un poverocristo a massacrarsi da solo e capisco che ho ancora molto da imparare…

14502838_1263122753740368_1058446856649172455_n

Non può esserci un brano acconcio, solo silenzio.


MINIARTEXTIL 2016. TO WEAVE DREAMS
Spazio Ratti, largo Spallino 1, dalle 11 alle 19, biglietti a 7 sacchi / Villa Bernasconi, via Regina, Cernobbio, ore 19


LXIII CINEFORUM
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e ore 21, ingresso riservato ai soci con tessera

Julieta (Spagna, 2016, 99 minuti) di Pedro Almodóvar con Emma Suarèz, Adriana Ugarte, Daniel Grao, Inma Cuesta e Darío Grandinetti
Julieta ha deciso di lasciare la Spagna per il Portogallo, dove si trasferisce l’uomo che ama. Sgombra la casa e ingombra i cartoni di cose e ricordi, tracce forti di un passato che riemerge implacabile. L’incontro casuale con Beatriz, amica d’infanzia di sua figlia, la convince a restare a Madrid. Quella riunione è un segno, quello che aspetta da tredici anni, il tempo che la separa da Antía. Figliola prodiga partita per sempre, Antía ha fatto perdere ogni traccia di sé a quella madre senza colpa che incolpa. Julieta attende come Penelope appesa a un filo e a un diario che svolge la sua storia. Poi il destino le consegna una lettera.
NdA: lo so, adesso penserete che è tutto un piagnisteo e che anche io piagnisteo nel piagnisteo, ma sappiate che a Como sono rimasti due cinema, uno in centro, questo, l’Astra, uno appena fuori, il Gloria. Entrambi sofferenti economicamente. L’Astra si sostiene con questo Cineforum. Il prezzo della tessera copre un alto numero di film e, inoltre, ci sono quattro proiezioni in due giorni e la tessera è anche cedibile, prestabile, regalabile. Poi non piangisteate voi, eh…


INCONTRO CON MASSIMO CARLOTTO
Libreria Ubik, piazza San Fedele 32, ore 18, ingresso libero
http://media.booksblog.it/3/3f0/gettyimages-81253734.jpg
Massimo Carlotto presenta il suo nuovo romanzo Il turista. Interviene la giornalista Katia Trinca.
Il turista è un serial killer perfetto, diverso da ogni altro. Tanto per cominciare, non firma i suoi omicidi e non lancia sfide ai detective, perché farsi catturare è l’ultimo dei suoi desideri. È un mago del camuffamento, non uccide secondo uno schema fisso e mai due volte nella stessa città o nello stesso Paese: per questo lo chiamano il Turista. In più, non prova empatia né rimorso o paura, esercita un controllo totale sulla propria psicopatia. In altre parole, è imprendibile, l’incubo delle polizie di tutta Europa. Anche il più glaciale degli assassini, però, prima o poi commette un passo falso che lo fa finire in gabbia. Succede a Venezia – il territorio di caccia ideale per qualunque assassino – e la gabbia non è un carcere: è una trappola ben più pericolosa, tesa da qualcuno che in lui ha scorto la più letale delle opportunità. Anche Pietro Sambo ha fatto un errore, uno solo ma pagato carissimo. Adesso, ex capo della Omicidi, vive ai margini, con il cuore a pezzi. Poi arriva l’occasione giusta, quella per riconquistare onore e dignità. Ma per prendere il Turista dovrà violare di nuovo le regole, tutte, rischiando molto più della propria reputazione…
https://www.facebook.com/libreria.ubikcomo


THE SPACE IN BETWEEN
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 18 e 21, biglietti a 11 sacchi
http://www.artemagazine.it/media/k2/items/cache/5911c3f930ad658df2dbb7ffa08fc8b0_XL.jpg
The space in between: Marina Abramovich and Brazil (Brasile, 2016, 95 minuti) di Marco Del Fiol
In viaggio in Brasile alla ricerca di nuovi stimoli creativi, Marina Abramovic intraprende un percorso di guarigione spirituale. Incontra medium a Abadiania, erboristi a Chapada, sciamani a Curitiba… Il sincretismo religioso del Brasile più profondo si fa percorso personale e artistico e racconto per immagini, in un seducente intreccio di profondità e ironia. Tra cerimonie di purificazione e trip psichedelici, Marina riflette sulle affinità tra performance artistiche e rituali e si mette totalmente a nudo, in un tragitto anche interiore nei meandri del suo passato difficile. Un film autenticamente in between, sospeso tra arte e vita, tra road movie e spiritual thriller, tra diario intimo e osservazione antropologica.
http://www.ucicinemas.it


QUATTRO COLPI ALLA ‘NDRANGHETA
Auditorium, via Buonarroti 6, Arosio, ore 20.30, ingresso libero

http://mr.comingsoon.it/imgdb/PrimoPiano/35625_ppl.jpg

Anime nere (Italia / Francia, 2014, 103 minuti) di Francesco Munzi con Marco Leonardi, Peppino Mazzotta, Fabrizio Ferracane, Barbora Bobulova e Anna Ferruzzo
Leo, figlio irrequieto di Luciano, una notte spara alcuni colpi di fucile sulla saracinesca di un bar protetto da un clan locale, in quel di Africo nel cuore dell’Aspromonte. Una provocazione come risposta a un’altra provocazione. Un atto intimidatorio, ma anche un gesto oltraggioso che il ragazzo immagina come prova di coraggio e affermazione d’identità nei confronti del clan rivale e nei confronti del padre, maggiore di tre fratelli, dedito alla cura degli animali e dei morti, e lontano dalla cultura delle faide. I fratelli di Luciano hanno preso altre strade lontano da Africo, in una Milano permeata di affari criminali lungo la rotta della droga tra l’Olanda e la Calabria. Dopo la provocazione notturna, Leo deve e vuole cambiare aria, e raggiunge lo zio Luigi, il più giovane dei tre fratelli, spavaldo nel correre su e giù per l’Europa stingendo patti “commerciali” con cartelli sudamericani, e lo zio Rocco, ormai trapianto a Milano con aria e moglie borghese, arricchito proprio dai proventi di quei traffici internazionali. L’eco della bravata di Leo giunge in quel di Milano e risveglia la mai sopita attrazione per la vendetta, la faida in un misto di orgoglio represso dal benessere, o da esso alimentato sotto mentite spoglie. Il fratello maggiore infatti viene richiamato bonariamente dal boss del clan rivale, e umiliato nel suo essere uomo, primogenito, padre di famiglia. I fratelli si mettono in viaggio verso il loro Sud, la loro terra, sentendo il richiamo di una cultura antica, richiamo fatale a un destino immutabile che punta dritto verso la tragedia, senza scampo.
Intervengono la giornalista Antonella Crippa e il critico cinematografico Fabrizio Fogliato.
http://www.circoloambiente.org


EDITORI IN VETRINA
La libreria di via Volta, via Volta 28, Erba, ore 20.30, ingresso libero
http://espresso.repubblica.it/polopoly_fs/1.224980.1439216749!/httpImage/image.png_gen/derivatives/articolo_648/image.png
Riprende la rassegna Editori in vetrina, che già lo scorso anno ha visto avvicendarsi nelle serate in libreria diversi rappresentanti dell’editoria indipendente italiana. Sarà presente l’editore Roberto Keller della Keller, una casa editrice indipendente immersa tra bellissimi filari di viti nelle vicinanze di Rovereto, in Trentino. Un progetto che si è concretizzato a fine 2005 con i primi due volumi e che si muove attorno ad alcune idee forti. Libri di qualità, anzitutto, sia nei contenuti che nella forma, caratterizzati da un attento lavoro di redazione e grafica. La linea editoriale, aperta soprattutto alla letteratura straniera, è costruita attorno a titoli che trasmettono idee forti, capaci di percorrere e comunicare, nei temi e nella scrittura, la complessità del mondo.
http://lalibreriadiviavolta.blogspot.com/


LE PRIME VISIONI DELLO SPAZIO GLORIA
Via Varesina 72, ore 21, biglietti a 5 sacchi

Lumière! Al Gloria l’invenzione del cinema

Lascia un commento