Mercoledì 4 gennaio

La settimana InCom
0 1735

JACK LA CAYENNE DAY

Buongiorno,
ha suscitato un certo scalpore la notizia che Mein Kampf, di cui mi pregio non citare l’autore, ripubblicato in Germania l’anno scorso non per chissà quale sconvolgimento politico, ma perché è diventato di dominio pubblico, è un best seller da 85mila copie. Non mi lascia attonito il titolo in sé: il libro, annotato e confutato da esperti, viene letto, assicurano gli editori, principalmente da studiosi della Seconda guerra mondiale e di storia tedesca, da politologi e non da esaltati e ci credo: questi ultimi scoprono che non si tratta di un libercolo di gretta propaganda, ma di una monumentale vagonata da duemila (2000) pagine. Abbastanza per allontanare i decerebrati (io stesso lo leggerei per curiosità e studio, ma, francamente, duemila pagine per uscirne esclamando «Oh, ma pensa te» son troppe). Mi inquieta quasi di più pensare che 85mila copie siano da considerare best seller. Ma del resto qui è best seller il libro da scrivere di Fabio Volo (equivalente per adulti di quelli da colorare per bambini, solo che lì, almeno, ci sono i disegni), quinto nella classifica dei più venduti in Italia.
http://blog.graphe.it/wp-content/uploads/2016/12/FabioVolo_ACosaServonoIDesideri-specimen.jpg
Un brano acconcio ai libri in genere, che più sui generis di così…


LE PRIME VISIONI DEL CINEMA ASTRA
Viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e 21, biglietti a 7 sacchi

Il medico di campagna (Francia, 2016, 102 minuti) di Thomas Lilti con François Cluzet, Marianne Denicourt, Christophe Odent, Patrick Descamps e Guy Faucher
Di giorno e di notte, col buono e il cattivo tempo, Jean-Pierre Werner percorre le strade sterrate di campagna per raggiungere i suoi pazienti. Medico devoto alla professione e ai piccoli o grandi malati della sua comunità rurale, gli viene diagnosticato un cancro al cervello e consigliato di trovare alla svelta un assistente. Reticente ad affidare i suoi pazienti a terzi, Jean-Pierre accetta controvoglia l’aiuto di Nathalie Delezia, un’ex infermiera che ha terminato da poco gli studi. La collaborazione si rivela presto difficile ma Nathalie ha carattere e incassa bene le bizzarrie che Jean-Pierre impone al suo tirocinio. Paziente dopo paziente, chilometro dopo chilometro, la rivalità cederà il posto alla fiducia e a un sentimento indeterminato tra solidarietà e desiderio.
NdA: anche a Cinelandia Como alle 15 e alle 22.30 e all’Uci Cinemas di Montano Lucino alle 20 e 22.35…
http://www.cinecircolo.it


LE PRIME VISIONI DELLO SPAZIO GLORIA
Via Varesina 72, ore 21, biglietti a 7 sacchi

Paterson (Usa, 2016, 113 minuti) di Jim Jarmusch con Adam Driver, Golshifteh Farahani, Kara Hayward, Sterling Jerins e Jared Gilman
Paterson vive a Paterson, New Jersey, con la moglie Laura e il cane Marvin. Ogni giorno guida l’autobus per le vie della città, ogni sera porta fuori il cane e beve una birra nel pub dell’isolato. Mentre la moglie colleziona progetti fantasiosi e fuori portata, e decora ininterrottamente la loro casa, Paterson appunta umilmente le sue poesie su un taccuino, che porta sempre con sé. Nei suoi versi si fondono la passione per William Carlos Williams, nativo di Paterson, Ginsberg, O’Hara, ma anche il suo orizzonte quotidiano. Proprio il dono di uno sguardo poetico sembra essere ciò che lo eleva da una routine di luoghi e azioni uguali a se stesse e sottilmente angoscianti.
http://www.spaziogloria.com


VACANZE AL CINEMA
http://2.bp.blogspot.com/-jQn5j867MJ0/TtU954cN97I/AAAAAAAALMk/2RiHO9t_MDg/s1600/holiday+inn+movie.jpg
Potete trovare tutti gli altri film in programmazione in tutte le sale a questo link:
http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/

E per saperne di più ci sono le recensioni:

Lascia un commento