Mercoledì 14 dicembre

La settimana InCom
1 1069

JANE BIRKIN DAY

Buongiorno,
consiglio per i regali natalizi n.14
E i bambini? Perché nessuno qui pensa ai bambini? Giusto. E perché non regalare ai bambini una cosa da grandi? O, meglio, che diverte anche i grandi? Che si può costruire assieme? Insomma, un regalo che alla fine vi godete voi mentre il pargolo giuoca con la scatola? Il giocattolo dell’anno è indubbiamente lo Yellow Submarine dei Beatles da costruire con i mattoncini Lego. La scatola, che sta a 50 sacchi circa, comprende innanzitutto John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr in versione omini lego. E c’è anche il piccolo Jeremy. La sezione superiore si può rimuovere scoprendo la cabina di pilotaggio dove allocare i mini Fab 4. Sono 550 pezzi in tutto. Naturalmente, una volta costruito, esso va esposto lontano dalla portata dei bambini che potrebbero disintegrarlo nel breve istante in cui siete occupati a strillare «Non toccarlooooooooooooo!», ma il sottomarino giallo è tutto per loro. Circa…

617ds2ao8nl-_sl1000_

L’ovvio brano in una versione meno ovvia


INCONTRI DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE
Ordine degli Ingegneri, via Volta 62, ore 15.30, ingresso libero
https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/originals/02/0b/b9/020bb953a5dbca2d3d14c726d437234d.jpg
Ultimo appuntamento con il ciclo Cosa ci vuol dire il silenzio. Nell’incontro odierno – Il silenzio e le parole che urgono dentroGiovanna Corchia sarà affiancata da Andrée Bella, psicologa clinica, e da Silvia Molteni, neuropsichiatra infantile.
NdA: già, chissà perché ci si ficca un dito davanti alla bocca per chiedere silenzio?…


LXIII CINEFORUM
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e 21, ingresso riservato ai soci con tessera
Mustang
(Francia, 2015, 94 minuti) di Deniz Gamze Ergüven con Günes Sensoy, Doga Zeynep Doguslu, Elit Iscan, Tugba Sunguroglu e Ilayda Akdogan.

In un villaggio costiero turco la giovane Lale e le sue sorelle maggiori Nur, Ece, Selma e Sonay festeggiano la fine dell’anno scolastico anche se la ragazza è dispiaciuta perché l’insegnante che lei maggiormente apprezza l’anno successivo eserciterà la sua professione a Istanbul. Le sorelle si recano in spiaggia con un gruppo di studenti maschi e lì giocano, completamente vestite, a combattere in acqua a cavalcioni sulle spalle dei maschi. La notizia dello ‘scandalo’ viene immediatamente comunicata alla loro nonna che le punisce ma la punizione più dura arriverà dallo zio (i genitori sono morti) il quale decide di recluderle in casa affinché non diano più scandalo. Per sistemare ancor meglio le cose si dà il via alla ricerca di possibili pretendenti per matrimoni combinati che restituiscano alla famiglia l’onorabilità.
http://www.cinecircolo.it/


NATALE CON LE PALLE
Bar Krudo, piazza Volta 25, dalle 19, ingresso libero

Un Natale… con le palle, a fin di bene


GIOVANI AL CENTRO
Aula magna dell’Istituto comprensivo Como centro Giuseppe Parini, via Gramsci 6, ore 20.30, ingresso libero

Giovani al centro, uno sguardo alle sostanze stupefacenti


QUANDO IL DIRITTO INCONTRA L’ECONOMIA
Aula magna del Chiostro di Sant’Abbondio, Università dell’Insubria, via Sant’Abbondio 12, ore 20.30, ingresso libero

La vita è meravigliosa (Usa, 1946, 129 minuti) di Frank Capra con James Stewart, Gloria Grahame, Thomas Mitchell, Lionel Barrymore e Henry Travers
Fin da ragazzo George Bailey ha mostrato una grande forza d’abnegazione. Quando suo padre viene a morire, George abbandona ogni progetto più caro e rinuncia agli studi universitari per mandare avanti la ditta di costruzioni che il padre ha fondato con l’intento di offrire case a buon mercato a piccoli borghesi ed artigiani. George prosegue con successo l’opera paterna, superando l’ostilità del vecchio milionario Potter, finanziere esoso e senza cuore. La vigilia di Natale, il vecchio zio di George smarrisce ottomila dollari della Società, esponendo questa al pericolo del fallimento. Potter, che ha trovato la somma smarrita, si guarda bene dal restituirla e quando George gli domanda aiuto, glielo nega. George, disperato, decide d’uccidersi, ma la Divina Provvidenza gli manda incontro il suo Angelo Custode, che con uno stratagemma gli impedisce d’attuare il suo proposito. Poiché George afferma che vorrebbe non esser nato, l’angelo gli fa vedere quale ne sarebbero state le conseguenze per le persone che ama…
NdA: nota personale a margine: un amico della coprotagonista canta la canzone Bella ragazza bionda o bruna. Ci ho messo anni a scoprire che in originale si tratta di Camptown races di Stephen Foster. Sossoddisfazzioni…


LA GRANDE ARTE AL CINEMA: HIERONYMUS BOSCH
Spazio Gloria, via Varesina, ore 21, biglietti a 10 sacchi

Il mondo di Bosch al cinema


CINEMA DI QUALITÀ
Lux, via Manzoni 8, Cantù, ore 21.15, biglietti a 5 sacchi

Un padre, una figlia per il Cinema di qualità

1 commento

14 dicembre 2016 alle 19:21

caro Alessio la versione in milanese del sottomarino giallo la me piass pussè, ciao e buon natale

Lascia un commento