Martedì 4 ottobre

La settimana InCom
0 1469

BUSTER KEATON DAY

Buongiorno,
e buonanotte. Se avete un badge. Se vi siete registrati. Se siete fragili. Se siete piccoli. Se siete incinti. Se, invece, ve ne siete scappati di casa alla futile ricerca di un futuro migliore – pfui, chi non lo è? – andate a bivaccare. Per ora. Da qualche parte, ricordo, da qualche parte avevo letto una cosa tipo “Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge”, ma basta che queste ultime siano un po’ schizofreniche rispetto ai diritti umani per ottenere un ennesimo piccolo capolavoro. Quindi coi cartoni e i copertoni, andiamo a bivaccare. Con la tenda in tangenziale, andiamo a bivaccare. In stazione non puoi stare, vai pure a bivaccare.

http://lightstorage.laprovinciadicomo.it/mediaon/cms.newlaprovinciadicomo/storage/site_media/media/photologue/2016/10/3/photos/cache/emergenza-migranti-tornano-i-bivacchi_30a913c6-88d6-11e6-acea-1dc294db64c3_900_566_new_header_large.jpg

Un brano acconcio al bivacco:


MINIARTEXTIL 2016. TO WEAVE DREAMS
Spazio Ratti, largo Spallino 1, dalle 11 alle 19, biglietti a 7 sacchi / Villa Bernasconi, via Regina, Cernobbio, ore 19

I sogni di Miniartextil


STREET SCAPES
Accademia di belle arti Aldo Galli – Ied Como, via Petrarca 9, ore 15, ingresso libero
Incontro con le artiste Zeudy Tobler, Chiara Nidoli e Vanessa Camagni. Le tre studentesse dell’Accademia Galli Ied Como dialogano con Chiara Canali, Vanni Cuoghi, Ivan Quaroni e Arianna Beretta.

StreetScape5: arte per le vie di Como


LXIII CINEFORUM
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e ore 21, ingresso riservato ai soci con tessera

Julieta (Spagna, 2016, 99 minuti) di Pedro Almodóvar con Emma Suarèz, Adriana Ugarte, Daniel Grao, Inma Cuesta e Darío Grandinetti
Julieta ha deciso di lasciare la Spagna per il Portogallo, dove si trasferisce l’uomo che ama. Sgombra la casa e ingombra i cartoni di cose e ricordi, tracce forti di un passato che riemerge implacabile. L’incontro casuale con Beatriz, amica d’infanzia di sua figlia, la convince a restare a Madrid. Quella riunione è un segno, quello che aspetta da tredici anni, il tempo che la separa da Antía. Figliola prodiga partita per sempre, Antía ha fatto perdere ogni traccia di sé a quella madre senza colpa che incolpa. Julieta attende come Penelope appesa a un filo e a un diario che svolge la sua storia. Poi il destino le consegna una lettera.
NdA: lo so, adesso penserete che è tutto un piagnisteo e che anche io piagnisteo nel piagnisteo, ma sappiate che a Como sono rimasti due cinema, uno in centro, questo, l’Astra, uno appena fuori, il Gloria. Entrambi sofferenti economicamente. L’Astra si sostiene con questo Cineforum. Il prezzo della tessera copre un alto numero di film e, inoltre, ci sono quattro proiezioni in due giorni e la tessera è anche cedibile, prestabile, regalabile. Poi non piangisteate voi, eh…


LE BALLET AU CINÉMA
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 17 e 19.45, biglietti a 15 sacchi
http://www.picenotime.it/uploads/grandi/1475490110107624.jpg
Le clair ruisseau (Russia, 2016, 150 minuti) di Alexei Ratmansky con Svetlana Lunkina, Mikhail Lobukhin, Maria Alexandrova, Ruslan Skvortsov, Denis Savin e Alexei Loparevic
Il coreografo Alexei Ratmansky, sulle note della geniale musica di Dmitri Shostakovich, crea un divertentissimo capolavoro en travensti con comicità slapstick e scambi di identità, tra cui il primo ballerino Ruslan Skvortsov travestito da Silfide. Il Bolshoi aggiunge i suoi colori e la sua vitalità con le sfavillanti coreografie di Ratmansky.
http://www.ucicinemas.it


THE SPACE IN BETWEEN
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 18 e 21, biglietti a 11 sacchi
http://www.artemagazine.it/media/k2/items/cache/5911c3f930ad658df2dbb7ffa08fc8b0_XL.jpg
The space in between: Marina Abramovich and Brazil (Brasile, 2016, 95 minuti) di Marco Del Fiol
In viaggio in Brasile alla ricerca di nuovi stimoli creativi, Marina Abramovic intraprende un percorso di guarigione spirituale. Incontra medium a Abadiania, erboristi a Chapada, sciamani a Curitiba… Il sincretismo religioso del Brasile più profondo si fa percorso personale e artistico e racconto per immagini, in un seducente intreccio di profondità e ironia. Tra cerimonie di purificazione e trip psichedelici, Marina riflette sulle affinità tra performance artistiche e rituali e si mette totalmente a nudo, in un tragitto anche interiore nei meandri del suo passato difficile. Un film autenticamente in between, sospeso tra arte e vita, tra road movie e spiritual thriller, tra diario intimo e osservazione antropologica.
http://www.ucicinemas.it


LA PRIMA GIOVANI DI COSÌ FAN TUTTE
Teatro Sociale, piazza Verdi 1, ore 20.30, biglietti a 15 sacchi (comprensivi di dj set e drink tra un atto e l’altro) riservati agli under 30

Così fan tutte: prima i giovani!


STEVE WYNN ALL’UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 21, biglietti a 15 sacchi

Steve Wynn, le nuove canzoni dei Dream Syndicate a Cantù


FESTA DEL LEGNO
Teatro San Teodoro, via Corbetta 7, Cantù, ore 21, ingresso libero su prenotazione scrivendo a festadellegno@comune.cantu.co.it
https://scontent-amt2-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/14492387_1580777488896815_4479867173005787576_n.jpg?oh=4b83b32b0540c29e9d326e0449794d5b&oe=58686326
Olivetti, alle radici di un sogno. Il dottor Roberto Peri parlerà dell’esperienza industriale della Olivetti, rievocandone le tappe fondamentali, a partire dai mitici Camillo Olivetti, il fondatore, e Domenico Burzio, il fuochista che divenne direttore tecnico dell’azienda, per arrivare alla carismatica figura di Adriano Olivetti, la cui esperienza spaziò dall’imprenditoria al pensiero sociale e politico, dal design alla grafica, all’urbanistica, all’architettura, dall’arte applicata alla letteratura, con una visione che fu spesso definita utopistica, ma che invece oggi ci appare come poche altre profondamente legata al conseguimento sia di concreti obiettivi aziendali sia di altrettanto realistici miglioramenti sul piano sociale, in un rapporto stretto tra innovazione tecnologico-organizzativa e innovazione culturale. Fondazione Adriano Olivetti Fai – Delegazione di Como Fai – Fondo ambiente italiano.
https://www.facebook.com/FestaDelLegno/

Lascia un commento