Martedì 30 maggio

La settimana InCom
0 965

BENNY GOODMAN DAY

Buongiorno,
caro vecchio libro. Ti hanno dato per morto a più riprese. E lo facevano con un certo gusto sadico. Come se tutti noi lettori dovessimo sentirci stupidi. «Tra cinque anni i libri non esisteranno più». «Si leggerà solo on line». «Ma che fai? Leggi ancora i libri», detto con lo stesso tono di biasimo che accompagna una frase tipo «Alla tua età ti succhi ancora il pollice?». Perché era palese che non fosse vero. È lo stesso discorso dei dischi. Ce ne sono miliardi in giro per il mondo. Se anche in questo istante smettessimo di produrne, ci sarebbero, comunque, centinaia di libri pro capite da smaltire. E poi il lettore di e-book mica lo puoi piazzare sotto la gamba del tavolino che balla. Non ha senso annusarlo (ma sì che anche voi annusate i libri, non vergognatevi ad ammetterlo!) né si può percepire il piacere di scorrere il dito sulle pagine prima ancora di leggerlo. Ma, soprattutto, per il libro vige la legge del rasoio. C’è il rasoio di sicurezza, quello che oggi utilizzano solo i barbieri. Poi c’è quello a lamette e, naturalmente, c’è il rasoio elettrico. Essi convivono pacificamente. Così fanno anche i libri, i lettori e-book e le altre fonti di lettura. Perché ne parlo? Perché oggi si presenta Parolario, giusto per ribadire che il libro è vivo, vegeto e pure vegetale.

Un brano acconcio alla lettura dei libri:

INCONTRI DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE
Associazione Carducci, via Cavallotti 7, ore 15.30, ingresso libero

Elena Sada conclude il ciclo Poeti e poesie nella realtà quotidiana con l’incontro dedicato a Giovanni Giudici.
LA CODA DEL CINEFORUM
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e ore 21, biglietti a 5 sacchi

Paterson di Jarmush arriva in Coda

STAGIONE NOTTE
Teatro Sociale, piazza Verdi 1, ore 20.30

Saggi delle scuole del Teatro Sociale. Insegnante Stefano Andreoli.

Sogni con Mario Beretta, Valentina Broggi, Manuela Clerici, Federica De Luca, Mirella Marelli, Anna Montorfano, Roberto Morelli, Emanuela Nardese, Guido Santi e Mary Talarico
Liberamente ispirato a Castelli di rabbia di Alessandro Baricco, il saggio racconterà alcune storie di uomini e di donne con sogni impossibili. Persone che non si accontentano di lasciare scorrere la vita così come viene, ma che lottano per realizzare progetti tanto utopici quanto bellissimi. Ma è proprio in questo porsi obiettivi meravigliosamente irraggiungibili che si nasconde il senso della vita di questi personaggi straordinari. La loro anima si evolve e si arricchisce nel procedere verso questi sogni irrealizzabili. E nel vortice di questo loro andare, vengono coinvolti anche quelli che non hanno il coraggio di seguire i propri sogni. Ed ecco che la forza creativa di chi si pone obiettivi grandiosi coinvolge e stravolge la vita di tutti.

La voce del mare con Anna Bregonzio, Miriana Ciurcina, Camilla Codazzi, Katia Colombo, Rita Di Gioia, Giusy Fiorito Fiordaliso, Federico Gramatica, Federico Matteri, Nicoletta Minoretti, Letizia Molinari, Aldo Quaglia, Anna Rodilosso, Dana Maria Savulescu, Silvia Tasca e Shybin Thattuvakulam
La voce del mare è il risultato di un anno di lavoro, tutto mirato a migliorare le capacità espressive di ognuno. Durante il corso ciascun allievo ha affrontato due percorsi in modo parallelo. Il primo percorso ha avuto come scopo l’acquisizione delle tecniche necessarie per costruire un emissione vocale corretta, pulita e consapevole delle proprie potenzialità comunicative. Gli esercizi sono stati mirati inizialmente alla riscoperta della respirazione diaframmatica. Successivamente sono stati svolti una serie di esercizi atti a rendere ciascun allievo padrone del proprio strumento vocale. Il secondo percorso ha visto gli allievi impegnati alla scoperta delle possibilità espressive della voce, approfondendo la relazione tra l’emissione vocale e il mondo delle emozioni. Per questo si è lavorato sulla lettura espressivae sulle sue caratteristiche: i silenzi e le pause, la punteggiatura, le sfumature sonore, il gioco delle variazioni di ritmo, tono e volume, l’emozione nella parola.
http://www.teatrosocialecomo.it

LA FONDAZIONE ALESSANDRO VOLTA INCONTRA SABINO MATARRESE
Sala degli stemmi di Palazzo Cernezzi, via Vittorio Emanuele II , ore 21, ingresso libero (iscrizione gratuita su www.conferenza30maggio.eventbrite.it)

Il professor Sabino Matarrese chiuderà il ciclo di incontri con Cosa c’è nel cielo: il cosmo come lo vediamo oggi. All’inizio degli anni Ottanta un’idea si fa largo con il nome di inflazione, un parossistico processo di gonfiamento dal quale tutto quanto osserviamo nel cosmo avrebbe avuto origine. Le galassie e gli aggregati di galassie e i miliardi di stelle che contengono avrebbero tratto origine da minuscoli “semi” quantistici durante l’inflazione. L’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo sono legati indissolubilmente. Restano i misteri della materia oscura e dell’energia oscura che costituiscono il 95% del contenuto dell’universo: cosa sono dunque?
http:://www.fondazionealessandrovolta.it

CINEMA DI QUALITÀ
Lux, via Manzoni 8, Cantù, ore 21.15, biglietti a 5 sacchi

Loving al Cinema di qualità

TUTTI I FILM AL CINEMA

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/16/27/4b/16274bdf3592367483accc8decdbf167.jpg

Potete trovare tutti i film in programmazione in tutte le sale a questo link:
http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/

Lascia un commento