Martedì 27 settembre

La settimana InCom
1 1509

MEAT LOAF DAY

Buongiorno,
come qualcuno saprà, ogni anno assegno mentalmente il premio al Solo Al Mondo che si è maggiormente distinto per la sua solalmondituggine. Da qualche mese, però, credo che sia necessario ampliare perché è vero che chiunque rifiuta l’altro, per definizione, è un Solo Al Mondo, ma è altrettanto vero che ci sono tante persone che non farebbero, in realtà, nulla, ma che si sfogano a parole. Ecco, allora, la prima candidata al premio ImbaRazzismo 2016 (rubo il neologismo al dottor Kossi Komla-Ebri che spero non me ne vorrà). Signora, avanti in là con gli anni, in bus, seduta casualmente di fianco a un conoscente. Dal finestrino scorge un ragazzo africano e attacca da «Eccone uno». Nell’ordine seguono tutti i possibili e immaginabili luoghi comuni condensati nel breve tragitto che va da via Milano a piazza Camerlata. Tra le perle:
– gli danno 50 euro al giorno (tanto per sparare definitivamente una cifra a caso)
– poi hanno i tablet e agli italiani non li danno (eppure qualcosa mi dice che lei, cui sto traducendo le frasi dal dialetto, di un tablet in realtà non avrebbe la minima idea di che farsene, né come)
– e ci sono un sacco di bambini, poveretti, loro cosa c’entrano (a quel punto avrei voluto farmi spiegare esattamente in che momento uno cessa di essere un bambino tanto carino per rientrare nella famigerata categoria dei Quelli là, ma il mio ruolo di giudice non mi consente di interrompere il flusso d’incoscienza della candidata).
Ma tutto questo, mi direte, non basta per l’assegnazione del premio: son cose che si sentono dire da chiunque, condite con più o meno epiteti imbarazzanti per chi li pronunzia, shakerati con quel giusto mix di ignoranza, pressapochismo e disinformazione capillare radicata (spesso non si guarisce più). Giusto. Per vincere ha dovuto superarsi con…
– E l’altro giorno in mare ne sono morti altri TREMILA. E POI NOI MANGEREMO IL PESCE PESCATO IN QUEL MARE!!!
Punto, gioco, partita. Applausi.

http://ic.c4assets.com/brands/a-place-by-the-sea/a-place-by-the-sea.jpg?interpolation=progressive-bicubic&output-format=jpeg&output-quality=90%7B&resize%7D

Un brano acconcio all’imbarazzismo supremo:


PROLOGO AL CINEFORUM
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e ore 21, biglietti a 5 sacchi

Miss Julie all’Astra, con un appello per salvare il cinema


NICK CAVE AL CINEMA
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 17.30 e 21, biglietti a 14 sacchi (in 3D)
Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 21, biglietti a 10 sacchi (ridotti a 8 sacchi per i tesserati Arci)

Nick Cave, ritratto d’artista con dolore

1 commento

27 settembre 2016 alle 13:31

Alessio, sei un grande. La signora del bus impersona la tremenda voragine di ignoranza becera e limitata che una persona intelligente , ma anche non troppo, saprebbe evitare……è un mondo di SAM, veramente…

Lascia un commento