Martedì 21 marzo

La settimana InCom
0 938

LUIGI TENCO DAY

Buongiorno,
beh, non tutto il sessismo viene per nuocere… Siamo uno strano Paese. Un Paese dove, ormai, ci si indigna per ogni cosa, perché indignarsi è facile, non costa nulla e fa sentire vivi. Però siamo incoerenti. Così da una parte condanniamo senza se e senza ma quelli che rivolgono frasi becere alle donne, ma ridiamo e condividiamo l’idea del simpatico burlone che crea #escile. Moltiplichiamo le immagini di donne – oggetto, mapperò contemporaneamente evochiamo un rigore bacchettone calvinista, degno della più oscura età vittoriana. In questa confusione dove l’unico dato certo è che, quasi ogni giorno, si registrano atti di violenza confronti di donne, almeno la bischerata dell’esalogo delle mogli dell’Est (manco dieci motivi han trovato: sei) ha generato la chiusura dell’inutile programma Parliamone sabato di cui ho scoperto l’esistenza solo in questa occasione. Accadesse anche per la Domenica live di Maria Carmela d’Urso, in arte (arte?) Barbara, avremmo compiuto un definitivo passo avanti. In attesa, naturalmente, della solidarietà per la povera Paola Perego che ha perso il lavoro, di trentadue che lei ce n’ha. Ah beh. Sì, beh.

Un delicato brano acconcio di Tenco che, credo, oggi avrebbe i suoi problemucci come testo, ma essenso storicizzato allora va bene:


TUTTI I FILM IN PROGRAMMAZIONE

http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/


GIORNATA DEL RICORDO DELLE VITTIME DI MAFIA

Italia sempre più Libera dalla mafia: una giornata nazionale per le vittime


INCONTRI DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE
Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 15.30, ingresso libero

Primo appuntamento con il ciclo La società della seta: lavoro, cultura, solidarietà a cura di Fabio Cani.
Nell’incontro di questo pomeriggio, Abitazioni e asili dalle fabbriche alla città, il relatore parlerà di alcune delle molte realizzazioni nate in seno al mondo tessile che rappresentano veri e propri elementi fondativi del tessuto sociale cittadino (Cooperativa Edificatrice) e di quello assistenziale (Casa della Madre e del Bambino).


LXIII CINEFORUM
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 15.30 e 21, ingresso riservato ai soci con tessera

Neruda al Cineforum di Como


TEATRO IN PRIMO PIANO
Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 18

La voce umana di Jean Cocteau con Alice Pavan.
In scena è presente solamente una donna al telefono. L’opera rappresenta una complicata rottura di un rapporto d’amore. La donna, dopo essere stata lasciata, telefona al suo amante (del quale non si sente mai la voce all’altro capo del telefono) che ama ancora. La protagonista tenta anche il suicidio. A causa del basso livello del servizio telefonico di Parigi di quel tempo la conversazione viene interrotta più volte.
http://www.associazionecarducci.it


CINESTESIE
Mag – Marsiglione Arts Gallery, via Vitani 31, ore 19, ingresso libero
Incontro con i registi del film Mine Fabio Guaglione e Fabio Resinaro. Un evento all’interno della mostra personale del regista e scrittore Maurizio Temporin.

Le Cinestesie di Temporin in mostra alla Mag


IL TEMPO RESTERÀ
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 20 e 22
Cinelandia Como, via Paoli 6, ore 20.15
Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 21

Il tempo resterà: Pino Daniele rivive al cinema


CINEMA DI QUALITÀ
Lux, via Manzoni 8, Cantù, ore 21.15, biglietti a 2 sacchi

Cinema di qualità con Il cittadino illustre

Lascia un commento