Martedì 21 giugno

La settimana InCom
0 981

RAY DAVIES DAY

Buongiorno,
non so perché abbiano interpellato Stephen Hawkin a proposito di Trump (è, poi, inglesissimo, semmai avrebbero potuto chiedergli della Brexit, ma non ho trovato l’intervista integrale, per cui magari è accaduto ed è da lì che si è sviluppato il discorso), ma il professore, nonostante si esprima attraverso un sintetizzatore vocale, pur con tutte le limitazioni della malattia, lo ha definito un «demagogo che sembra appellarsi al minimo comune denominatore». Risultato? Impennata nelle ricerche on line di demagogo, minimo comun denominatore e pure di Stephen Hawkin (i film non servono più a un tubo…) e spernacchiamento dei seguagi del mogul americano, tipo «ma quanto parli difficile». Mi è venuta una tristezza tale che quasi non m’accorgo che è arrivata l’estate.

Ma è arrivata l’estate. Un brano a ciò acconcio:


PAROLARIO 2016
parolario
Un’altra giornata piena di ospiti: Alberto Pellai, Angiolo Pellegrini, Anna Buttarelli, Anna Veronelli, Beatrice Masini, Claudio Risè, Emilio Magni, Francesco Condoluci, Laura Arrighi, Laura Romano, Nicola Canessa, Sergio Balbi
http://www.bibazz.it/culture/parolario-martedi-20-giugno/


IL VOLONTARIATO SI FA GIUSTIZIA
Chiostrino di Santa Eufemia, piazzolo Terragni 4, ore 20, ingresso libero
csv

Il volontariato si fa giustizia: storie di volontari e associazioni che hanno accolto persone condannate ai lavori di pubblica utilità Quattro storie di straordinaria normalità. Quattro persone, Marco, Mariangela, Salvatore e Mario nel loro quotidiano agire raccontano la propria esperienza di volontariato e di accoglienza. Il video Il volontariato si fa giustizia dà voce al proficuo rapporto che da anni si è instaurato tra Csv e il volontariato nell’ambito del lavoro di pubblica utilità. Il mondo del volontariato e il lavoro di pubblica utilità entrano in dialogo in rapporto positivo. Il documentario analizza le esperienze fatte dalle organizzazioni con questa particolare forma di volontariato che rientra nella giustizia riparativa. A cura del gruppo CoInVolGi – Inclusione tra Volontartiato e Giustizia a Como composto da Lambienteinvita, Enpa Como, Osha-Asp, Mani aperte, Albate calcio, Coordinamento comasco per la pace con il supporto dell’Avc – Csv di Como.


LE PRIME VISIONI DEL CINEMA ASTRA
Cinema Astra, viale Giulio Cesare 3, ore 21, biglietti a 7 sacchi
http://mr.comingsoon.it/imgdb/PrimoPiano/53175_ppl.jpg
Se mi lasci non vale (Italia, 2016, 96 minuti) di e con Vincenzo Salemme e con Carlo Buccirosso, Paolo Calabresi, Serena Autieri e Tosca D’Aquino
Vincenzo e Paolo sono stati lasciati dalle rispettive compagne, Sara e Federica, e sono a pezzi. Si incontrano per caso, riconoscendo l’uno nell’altro lo stesso scoramento, e decidono di farla pagare alle due ex: Vincenzo farà innamorare di sé Federica, e Paolo farà lo stesso con Sara, dopodiché i due procederanno in sincrono ad abbandonare le rispettive conquiste, spezzando loro il cuore. Ma non tutto fila come dovrebbe, anche perché si mette di mezzo Alberto, un attore squattrinato che accetta di interpretare il ruolo dell’autista di Vincenzo e poi non si accontenta della parte da subalterno.
NdA: questo, francamente, ce lo potevamo risparmiare…
http://www.cinecircolo.it/


CONCORSO CITTÀ DI CANTÙ
Chiostro di Piazza Parini, Cantù, ore 21, ingresso libero (in caso di maltempo in Corte San Rocco, via Matteotti)
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/s960x960/13411621_10153505296100880_6059095163793852595_o.jpg
In occasione della consegna delle borse di studio ai tre giovani pianisti italiani segnalati dalla giuria che si sono affermati nella 26ª edizione del Concorso internazionale per pianoforte e orchestra Città di Cantù. Le borse di studio sono state offerte dalle famiglie canturine in ricordo dei loro cari e dal Lions Club di Cantù e Mariano Comense. Serena Valluzzi, miglior pianista italiana segnalata dalla giuria, proporrà musiche di Scarlatti, Chopin e Rachmaninov. Giulio De Padova, miglior interprete di uno dei concerti Beethoven, eseguirà la Sonata n. 3 op. 58 di Chopin. Infine Riccardo Zangirolami, più giovane e meritevole concorrente, si cimenterà con Rachmaninov, Chopin, Gershwin e Liszt.

Lascia un commento