Lunedì 5 dicembre

La settimana InCom
0 1023

FRITZ LANG DAY

Buongiorno,
consiglio natalizio n. 5
Negli Usa sono all’ordine del giorno da tempo i box con le integrali di un artista, ovvero non semplici antologie o raccolte degli album migliori. In Italia sono ancora appannaggio di pochi eletti, in genere non più nel numero dei vivi (De André, Battisti), ma ecco che arriva l’eccezione. Backpack è il titolo del cofanetto pubblicato la settimana scorsa con tutta (TUTTA) la carriera di Francesco De Gregori dal 1970 di Theorius Campus, condiviso con Antonello Venditti, al recente album dedicato alle traduzioni di canzoni di Bob Dylan (visto che sempre lo si cita, parlando di De Gregori, si potrebbe dire che questo box sembra in tutto e per tutto quello che pubblicò il Nobel qualche anno fa, ma sarebbe indelicato sottolinearlo). Tra quei due titoli trovano spazio i dischi imprescindibili degli anni Settanta, Alice non lo sa, Francesco De Gregori, Rimmel, Bufalo Bill, De Gregori e Viva l’Italia che hanno costruito il mito del principe. Gli anni Ottanta inaugurati dal capolavoro Titanic e proseguiti con La donna cannone (che proprio un album non è, ma basta quel pezzo), Scacchi e tarocchi, Terra di nessuno e Mira Mare. I Novanta sono più parchi, con soli due dischi in studio: Canzoni d’amore e l’energico Prendere e lasciare. Il nuovo millennio è inaugurato da Amore nel pomeriggio, ma ecco l’atipico, spiazzante e bellissimo viaggio nel folk italiano con Il fischio del vapore – condiviso con Giovanna Marini – che riporta il discorso sulla canzone popolare. I successivi Pezzi, Calypsos e Per brevità chiamato artista delineano il ritratto di un artista che è, ormai, un’istitizione. Questo decennio lo ha visto scrivere pochi inediti, solo quelli di Sulla strada, per rileggersi in Vivavoce e affrontare Dylan nell’ultimo Amore e furto. Ma, attenzione, il box comprende anche tutti i numerosi live, croce e delizia dei fan. Dallo storico Banana Republic con Lucio Dalla (che meriterebbe una ristampa allargata a tutto il concerto, prima o poi), passando per la triade Catcher in the sky, Musica leggera e Niente da capire (pubblicati nello stesso giorno del 1990). Poi Il bandito e il campione, Bootleg, La valigia dell’attore, Fuoco amico, Left & right e Pubs and clubs live @ The Place. Ecco, qui manca qualcosa: il secondo live con Dalla, quello a quattro voci con Ron, Mannoia e Pino Daniele. Poi non c’è Mix, che era una raccolta ibrida con qualche inedito, ma, insomma, si può parlare a buon diritto di opera omnia, corredata da un librone di 268 pagine. Un sogno per gli amanti di De Gregori (anche per quelli che dicono di avere già tutto: fidatevi).

backpack_box_b

Un brano acconcio, che non è nel box (e che vorrete più di tutto il box, lo so…):


ESSAI – RASSEGNA DI CINEMA D’AUTORE
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 18 e ore 21, biglietti a 5 sacchi

La ragazza senza nome, l’ultimo film dei Dardenne all’Uci


I LUNEDÌ DEL CINEMA – IL CINEMA VA A TEATRO
Teatro Sociale, piazza Verdi 1, ore 20.30, ingresso a 7 sacchi

Priscilla va a teatro con i Lunedì del cinema


STRIKE A POSE – FILM EVENTO
Cinelandia Como, via Paoli 6, ore 20.30 e 22.15, biglietti a 10 sacchi
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 20.30, biglietti a 11 sacchi

Strike a pose! I ballerini di Madonna al cinema


CINEMA DI QUALITÀ
Cinelandia Como, via Paoli 6, ore 21.15, biglietti a 2 sacchi

Quando hai 17 anni a Cinelandia

Lascia un commento