Lunedì 15 maggio

La settimana InCom
0 1049

BRIAN PETER GEORGE ST. JOHN LE BAPTISTE DE LA SALLE ENO DAY

Buongiorno,
una volta c’erano i giapponesi. Cioè… non è che non ci sono più, i giapponesi. Ma erano solo i giapponesi quelli che andavano in giro sempre con una macchinetta fotografica automatica appesa al collo e fotografavano tutto. Fotografavano i monumenti e le strade e le piazze e le vetrine dei negozi e i bidoni della spazzatura e i marciapiedi e i tombini e le montagne e il lago e te che passavi e anche te che non passavi e si fotografavano fra loro e ti chiedevano di fotografarli e fotografavano te che fotografavi loro… Quando mi trovavo a interagire con qualcuno di essi, ovvero con quelli che prendevano il treno perché curiosamente non facevano parte di qualche gruppo organizzato di non meno di 100, alla fatidica domanda rispondevano che loro facevano tante foto perché avevano solo due settimane di vacanza all’anno e le stavano trascorrendo in Italia cercando di vedere il più possibile e fare più cose senza fermarsi mai e le foto erano un modo per ricordare tutto durante il resto dell’anno (la prima volta che ho sentito il termine sightseer). Insomma, i giapponesi ci avevano il loro bel perché. Ma noi? L’altro giorno hanno tentato di vendermi un affare grande come un cellulare che però mette letteralmente le ali e puoi pilotarlo con un telecomando grande come un altro cellulare più piccolo. È un mini drone che ha l’unica funzionalità di scattarti i selfie dall’alto. Guardo la pubblicità di un nuovo telefono e ti dice che puoi fare delle foto definitissime anche a distanza (cosa che zoom e obiettivi delle macchine fotografiche fanno da anni, ma il successo dei telefonini si deve anche alla sensazione di poter fare qualcosa senza essere realmente in grado di farlo, prospettiva che ha avuto ripercussioni a cascata su tutto il resto, ma questo è un altro discorso). E siamo in giro a fotografare cose che manco i giapponesi degnerebbero di un click. Dal loro banzai al nostro harakiri.

Un brano acconcio ai sightseer:


NELLA TERRA DEGLI UOMINI INTEGRI

Le associazioni del commercio equo e solidale Il Ponte, La Carovana del sale e la Cooperativa Garabombo vi invitano giovedì 18 maggio dalle 19.30 alla cena-buffet etnico all’Arci di Mirabello di Cantù (via Brambilla 3). Durante la serata verrà presentato il progetto Kolon Kandya del Burkina Faso. Per la cena è richiesto un contributo di 20sacchi. Il ricavato sarà destinato ai progetti della cooperativa Garabombo. È possibile prenotare entro oggi chiamando le botteghe (Il Ponte 031710192 / La carovana del Sale 031749742) o inviando una mail a ilponte@garabombo.it / carovanadelsale@garabombo.it.


IN GIOCO SUL SERIO, L’AVVENTURA DELLO SPORT
Spazio Antonio Ratti, largo Spallino 1, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, ingresso libero

L’evento – un’occasione per riflettere sullo sport, sui suoi valori e sul suo valore educativo – è promosso dall’assessorato alle Politiche Educative del Comune di Como con il consultorio La Famiglia, il consultorio Icarus, Spazio Famiglia e Il Manto. Progetto e allestimento a cura dell’architetto Roberta Radaelli in collaborazione con Centro Giovani e Adolescenti – Asst Lariana, Liceo Teresa Ciceri, Banca del Tempo Como Il Pozzo dei desideri con il sostegno de La Stecca, Cavalleri &C. Tessuti – Fabrics, Il seme.


ESSAI – RASSEGNA DI CINEMA D’AUTORE
Uci Cinemas, via Leopardi 1, Montano Lucino, ore 18 e ore 21, biglietti a 5 sacchi

Il padre d’Italia per Essai


LA PAROLA AL PUBBLICO AL TEATRO SOCIALE
Piazza Verdi 1, ore 18.30, ingresso libero

La stagione teatrale del Sociale sta per finire e ritorna l’incontro con il pubblico. Oggi avrà luogo l’incontro annuale nel quale Barbara Minghetti, presidente del Teatro Sociale Aslico, avrà piacere di incontrare gli spettatori per condividere insieme progetti, pensieri e aspettative, raccogliere i loro pensieri e le loro critiche sugli spettacoli appena passati, in vista della programmazione della nuova Stagione 2017/2018. Cosa è piaciuto? E cosa invece proprio non è andato bene? Insieme a Barbara Minghetti tutto lo staff del Teatro aspetta il pubblico per sentire i commenti e le esperienze vissute a teatro durante la Stagione.


INCONTRO CON ARRIGO BERNI
Sala conferenze di Unindustria Como, via Raimondi 1, ore 20.30, ingresso libero

Rivincita dell’analogico? Continuare a crescere nell’era digitale: il caso Moleskine. Unindustria Como incontra Arrigo Berni, amministratore delegato di Moleskine. Introduce Fabio Porro, presidente di Unindustria Como. Modera Bruno Profazio, vicedirettore de La Provincia di Como.


I LUNEDÌ DEL CINEMA
Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 21, ingresso a 7 sacchi

Lo and behold: Internet secondo Herzog


CINEMA DI QUALITÀ
Cinelandia, via Paoli 6, ore 21.15, biglietti a 5 sacchi

Le Barriere di Denzel Washington


DAN STUART ALL’UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22, ingresso a 15 sacchi

Verde su rosso: Dan Stuart full band a Cantù


GLI ALTRI FILM AL CINEMA

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/16/27/4b/16274bdf3592367483accc8decdbf167.jpg

Potete trovare tutti i film in programmazione in tutte le sale a questo link:
http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/

Lascia un commento