Giovedì 9 febbraio

La settimana InCom
0 1285

CAROLE KING DAY

Buongiorno,
sì, Sanremo è l’Italia. È duro ammetterlo e quando si raggiunge questa consapevolezza è ancora più duro guardarlo, ma… Come non vedere tutta quell’arte del compromesso cerchiobottista di cui siamo maestri? Rai e Mediaset che si incontrano neutralizzandosi a vicenda. Un conduttore che prende una cifra spropositata e l’altra che, sprezzante come Maria Antonietta, può pernettersi di venire per niente, ospitando sul palco gente che lavora e si fa il proverbiale mazzo per un decimo di quella cifra a decennio. Forse. E sono pure contenti di stare lì. Proclami contro il sessismo, il bullismo, tutti gli ismi che minano la società contemporanea. Poi, però ci sono ospiti come Ricky Martin, Keanu Reeves, Totti, Bova, Diletta Leotta e tutti quelli che vedremo nei prossimi giorni solo perché sono un belvedere e se Ricky Martin coraggiosamente bacia la De Pippis, tutti i mezzi di comunicazione impazziscono perché tutti devono dire qualcosa sul nulla. Si salta di palo in frasca con una disinvoltura tutta televisiva, ma anche molto familiare, quindi si va dal ragazzo suicida che ha lasciato la vibrante lettera d’accusa a «Qual è la tua canzone di Sanremo preferira?» nello stesso minuto. Ah, e come accade anche nella realtà, l’argomento principale – che dovrebbero essere le canzoni in gara – interessa solo relativamente. Ho dimenticato qualcosa? Ah, sì. Poi ci sono i critici. Ci sono io che sto al suo cospetto come si contempla un incidente stradale: terribile, ma non posso fare a meno di guardarlo…

Un brano acconcio all’incidente stradale (di uno che non è mai stato mé mai sarà al festival, con reciproca soddisfazione):

TUTTI I FILM IN PROGRAMMAZIONE

http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/


INCONTRI DELL’UNIVERSITÀ POPOLARE
Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 15.30, ingresso libero

Prende il via oggi il ciclo Lario: origini e ambiente naturale. Considerazioni non conformiste sull’origine dei laghi lombardi condotto Filippo Camerlenghi. Il relatore nell’incontro di questo pomeriggio, Formazione del Lago di Como, illustrerà la causa che ha portato alla formazione del profondo solco che ospita le acque del lago e che ne ha determinato la forma arrotondata dei versanti.


INCONTRO CON CHIARA MILANI E ELENA BORGHI
Libreria Ubik, piazza San Fedele, ore 18, ingresso libero

Presentazione di Cambiamenti, sei racconti di Chiara Milani illustrati da Elena Borghi. Le autrici dialogheranno con la giornalista Vera Fisogni. Racconti in versi o, forse meglio, liriche dal tono narrativo, gli scritti raccolti da Chiara Milani in questo libro hanno l’aspetto di frammenti d’autobiografia sotto mentite spoglie. Momenti di solitudine infranti da folgoranti intuizioni, frangenti di intimità obbligata che si rivelano proficui, situazioni vagamente fantascientifiche che non riescono a eclissare la realtà, scene di vita quotidiana che attingono alla memoria di un’infanzia pregna di consapevolezza.


WE KIDS TRIO ALLA BOCCA DI LUPO
Bocca di Lupo, via Roma 8, Albiolo, ore 20.15, cena e concerto a 40 sacchi

Concerto di Stefano Bagnoli (batteria), Francesco Patti (sax tenore) e Stefano Zambon (contrabbasso).


STAGIONE NOTTE
Sala Bianca, via Bellini 1, ore 20.30, biglietti a 20 sacchi

I 4 moschettieri: un radiodramma in scena al Sociale


IL CINEMA RITROVATO
Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 21, biglietti a 10 sacchi

Al cinema tutto Il disprezzo di Godard


A 500 ANNI DALLA RIFORMA
Centro pastorale cardinal Ferrari, via Battisti 8, ore 21, ingresso libero

Per ricordare i 500 anni dalla Riforma Luterana, due incontri di approfondimento: oggi con monsignor Saverio Xeres, storico.


SULLE ORME DEI MIGRANTI
Oratorio di Menaggio, via Lusardi 1, Menaggio, ore 21, ingresso libero

Da Como a Taranto e ritorno sulla rotta dei migranti


CINEMA AL TEATRO SAN TEODORO
Via Corbetta 7, Cantù, ore 21, biglietti a 6 sacchi

The danish girl al San Teodoro


KENNY BRAWNER ALL’UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22

Kenny Brawner a Cantù nel segno di Ray Charles

Lascia un commento