Giovedì 5 ottobre

La settimana InCom
0 793

BOB GELDOF DAY

Buongiorno,
ho mai specificato quanto detesto gli auricolari per cellulari? E più sono piccoli, più li detesto. Perché? Perché arriva un tizio che gesticola e parlotta verso di me e perdo dieci secondi per interpretare se è pazzo oppure sta parlando con qualcuno. Perché si affianca questa costei in macchina e non posso fare a meno di chiedermi se sta parlando con il grande coniglio che lei e solo lei riesce a vedere. Perché un indio si ferma al semaforo in bicicletta di fianco a me e mi faccio le strisce con esso appresso cercando di capire se ce l’ha con me o con uno che sta magari a Tegucigalpa. E tutto questo non sarebbe un problema, ma solo una mia fisima. Diventa un dramma quando un arriva un tizio che gesticola e parlotta verso di me e… e sta parlando davvero da solo, prima, poi con me, tutto alterato. Perché li attiro sempre io? Forse che sembro un enorme auricolare, forse che? La mente vacilla. Non solo la mia. It’s a sad and beautiful world

Gente, se tutte le cuffie fossero così…

Un brano acconcio al delirio, non so più di chi:


FIERA DEL LIBRO CANTÙ 2017
Villa Calvi, via Roma 8, Cantù, ore 17.30, ingresso libero

Fulvia Butti Ronchetti presenta la Rivista archeologica dell’Antica provincia e Diocesi di Como, volume 198 (Società Archeologica Comense).


INCONTRO CON PRIMAVERA FISOGNI
Libreria Ubik, piazza San Fedele 32, ore 18, ingresso libero

Primavera Fisogni presenta Cartoline dall’inferno (Tra le righe Editore). L’autrice dialoga con Chiara Milani. L’irrompere degli attacchi terroristici dello Stato islamico ha rilanciato, a partire dalla strage di Charlie Hebdo, un’accresciuta domanda di senso sul fenomeno jihadista. Più di tutto: com’è possibile strumentalizzare Dio a uso e consumo delle pretese di dominio? L’esame del Califfato porta a considerare il fenomeno Isis nei termini di un’espressione totalitaria che mira a un’espansione universale. Pur avendo in comune con i regimi totalitari del Novecento – nazismo e stalinismo – il presupposto di un’ideologia propagandata come la verità, da imporre con violenza terroristica, massacri, pulizia etnica, lo Stato Islamico introduce una variabile decisiva. L’Isis piega il soprannaturale a metodo e sostanza delle proprie espressioni, producendo una torsione a 360° del divino nel demoniaco. Con la pretesa, infondata, di agire per nome e per conto di Dio, il Califfato dà origine al capovolgimento della religione in strumento infernale di odio, conformandosi al profilo dell’antagonista di Dio: Iblīs, il demonio del Corano. In questo inganno lo Stato Islamico si macchia di quella stessa massima empietà che combatte.


IL CINEMA RITROVATO AL CINEMA
Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 21, biglietti a 7 sacchi

Blow – up restaurato allo Spazio Gloria


FESTIVAL DI BELLAGIO E DEL LAGO DI COMO
Cappella di San Filippo Neri, piazza Chiesa 2, Arosio, ore 21, ingresso libero

Proiezione del film muto Frate Sole di Mario Corsi con accompagnamento musicale dal vivo su partitura di Rossella Spinosa de I Solisti Lombardi: Elena Venturini (flauto), Giorgio Pertusi (violino), Silvia Manzo (violoncello) e Rossella Spinosa (organo).
http://www.bellagiofestival.com


LAURA FEDELE & HEGGY VEZZANO ALL’UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22, ingresso libero

Laura Fedele e Heggy Vezzano a Cantù


TUTTI I FILM AL CINEMA

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/16/27/4b/16274bdf3592367483accc8decdbf167.jpg

Potete trovare tutti i film in programmazione in tutte le sale a questo link:
http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/



FLASHDANCE – IL MUSICAL
Teatro Nazionale, via Rota 1, Milano, ore 20.45, biglietti da 28,50 a 73 sacchi

Flashdance dal cinema al teatro: parla (e balla) Valeria Belleudi, la nuova Alex

Lascia un commento