Giovedì 29 settembre

La settimana InCom
0 1035

JERRY LEE LEWIS DAY

Buongiorno,
e va bene, ha compiuto 80 anni, e allora? A un certo punto uno deve capire quando è giunto il momento di farsi da parte, lasciare spazio, riposarsi una buona volta. Invece niente: torna in campo, inesorabile. La televisione, la televisione… Brutto vizio la televisione: un’ossessione. Poteva godersi la pensione, una bella famiglia, un’artista come moglie, la consapevolezza di avere influito per vent’anni (ma, in realtà, contando dalla prima trasmissione son molti di più), amato e disprezzato da tanti, ma conosciuto da tutti. E a 80 anni compiuti – per carità, oggi non sono tanti, ma neppure pochi – uno sperava, anche per lui, che fosse finita. Invece niente. Non c’è niente da fare. Niente. Pippo Baudo torna a Domenica in

http://cdn1.momsxyz.com/2015/08/scared-watching-tvpp_w692_h461.jpg
Un doppio brano acconcio agli arzilly vecchietty:

(Come? Silvio chi?…)


INCONTRO CON ALMA GATTINONI E GIORGIO MARCHINI
Libreria Ubik, piazza San Fedele 31, ore 18, ingresso libero
http://www.giulioperroneditore.com/wp-content/uploads/2016/04/Fronte_Dare-tempo-al-tempo.jpg
Alma Gattinoni e Giorgio Marchini presentano Dare tempo al tempo. Variazioni sul tema della poesia del Novecento. Dialoga con gli autori lo scrittore Paolo Di Paolo.
Dare tempo al tempo raccoglie, intorno a un grande tema poetico, filosofico e umanissimo, come quello del Tempo, centotrenta autori italiani del Novecento, rappresentati ciascuno da un solo testo e proposti in sequenza alfabetica. Il criterio anticronologico, apparentemente burocratico e casuale, produce una rete estesissima di relazioni, di rimandi, di “accoppiamenti giudiziosi”, tra poeti molto diversi per personalità, stili, generazioni. Nell’approccio al tema e nell’originalità di lettura, poeti minori, più nel senso della notorietà che della qualità, coesistono con i poeti laureati ormai diventati classici, come Bertolucci, Caproni, D’Annunzio, Fortini, Giudici, Gozzano, Luzi, Marin, Montale, Pascoli, Pasolini, Penna, Quasimodo, Raboni, Rebora, Rosselli, Saba, Sereni, Ungaretti, Zanzotto. Poeti della prima metà del secolo convivono con tutti i protagonisti della poesia più recente. e anzi, proprio dal loro incontro, un insieme di voci autonome, divise da selettori gerarchici stereotipati, diventa un ensemble armonico.


IL POTERE FEMMINILE NELL’ANTICO EGITTO
Collegio Gallio, via Gallio 1, ore 19
http://www.futuroquotidiano.com/wp-content/uploads/2014/12/nefertari.jpg
Ciclo di quattro lezioni di cultura egizia tenuto dal professor Angelo Sesana del Cefb. Le altre lezioni si terranno il 6, 13 e 20 ottobre. Continua anche quest’anno il ciclo di lezioni dedicate alle regine e principesse dell’Antico Egitto. Si affronteranno alcune delle figure femminili più famose del Nuovo Regno: principesse straniere come le spose di Thutmosis III, donne enigmatiche come Kya o dal fascino misterioso come Nefertiti, regine grandemente amate come Nefertari. Una galleria di donne le cui vicende verranno ricostruite attraverso fonti diverse, nella cornice delle vicende di un Egitto nel pieno del suo splendore. Chi non ha avuto modo di seguire i corsi dello scorso anno potrà comunque partecipare alle nuove lezioni e non perdere così l’occasione di conoscere almeno alcune di queste donne, che hanno ormai un posto nella Storia.


MIGRANTI. E ORA?
Salone della Cna, viale Innocenzo XI 70, ore 21, ingresso libero
https://ecoinformazioni.files.wordpress.com/2016/09/migr-ass-1.png?w=547&h=385
ecoinformazioni invita tutti (proprio tutti) all’assemblea cittadina Migranti. E ora? Non ci saranno interventi introduttivi, nessuno concluderà. La redazione propone questa iniziativa perché ritiene serva un “microfono aperto” per permettere l’espressione delle diverse idee della Bella Como che ha tentato di dare accoglienza ai migranti e ha dato dignità alla città mostrandone il volto migliore. Serve ragionare con tante voci diverse sul come andare avanti e affrontare l’emergenza permanente che la questione epocale delle migrazioni determina. Serve una discussione su diritti e possibilità di soddisfarli e di estenderli a tutti/ e e a ciascuno/a. Serve in una città di frontiera l’approfondimento di come prendere compiutamente atto di esserlo.
https://ecoinformazioni.wordpress.com


LE PRIME VISIONI DELLO SPAZIO GLORIA
Via Varesina 72, ore 21, biglietti a 7 sacchi (ingresso riservato ai tesserati Arci)

Julieta (Spagna, 2016, 99 minuti) di Pedro Almodóvar con Emma Suarèz, Adriana Ugarte, Daniel Grao, Inma Cuesta e Darío Grandinetti
Julieta ha deciso di lasciare la Spagna per il Portogallo, dove si trasferisce l’uomo che ama. Sgombra la casa e ingombra i cartoni di cose e ricordi, tracce forti di un passato che riemerge implacabile. L’incontro casuale con Beatriz, amica d’infanzia di sua figlia, la convince a restare a Madrid. Quella riunione è un segno, quello che aspetta da tredici anni, il tempo che la separa da Antía. Figliola prodiga partita per sempre, Antía ha fatto perdere ogni traccia di sé a quella madre senza colpa che incolpa. Julieta attende come Penelope appesa a un filo e a un diario che svolge la sua storia. Poi il destino le consegna una lettera.
http://www.spaziogloria.it/


LE PRIME VISIONI DEL CINEMA ASTRA
Viale Giulio Cesare 3, ore 21, biglietti a 7 euro

Io prima di te (Usa, 2016, 110 minuti) di Thea Sharrock con Emilia Clarke, Sam Claflin, Charles Dance, Jenna Coleman e Matthew Lewis
Louisa Clarke è stata licenziata dopo anni di lavoro dal padrone del locale in cui era cameriera. A casa sua gli altri componenti della famiglia non se la passano meglio e il suo contributo era essenziale. Accetta così un’offerta di lavoro da parte di una ricca famiglia: deve fare compagnia a Will, il figlio trentenne divenuto quadriplegico dopo che era stato investito da una moto. Costui vorrebbe rimanere a crogiolarsi nel suo dolore e la presenza della ragazza, tanto goffa quanto sensibile e piena di buona volontà, lo infastidisce. Non sarà sempre così anche se il giovane ha in serbo per lei una sorpresa.


RIFLESSI D’ARTE
Villa Camozzi, piazza Camozzi 2, Grandola ed Uniti, ore 21
http://www.eventiesagre.it/images/upload/image/2012/culturali/lombardia/luglio/riflessi_d_arte_10_07-14_09_lc_co.jpeg
Opera e operetta. Daniela Stigliano (soprano), Giuseppe Lo Preiato (oboe) e Angela Ignacchiti (pianoforte) eseguono musiche di Verdi, Shostakovic, Puccini, Lo Preiato, Gershwin, Piazzolla, Piovani, Mancini, Morricone, Di Capua e Webber.


fuorisacco


SARAH JANE MORRIS E ANTONIO FORCIONE AL BLUE NOTE
Via Borsieri 37, Milano, ore 21, sold out (biglietti disponibili per domani e sabato alle 21 e alle 23.30 a 37 sacchi, ridotti a 32 se acquistati entro due ore dall’inizio dello spettacolo)

Sarah Jane Morris e Antonio Forcione, incomparabili al Blue Note

Lascia un commento