Giovedì 13 aprile

La settimana InCom
0 1261

LOWELL GEORGE DAY

Buongiorno,
ci siamo: è arrivata la Fiera di Pasqua e i Soli Al Mondo sgorgano dai loro rifugi invernali uscendo dal letargo… Vorrei poter dire così, ma in realtà per tutto l’inverno i Sam sono stati attivi e temibilissimi come in ogni altra stagione. Ma la Fiera è il raduno nazionale e qui mi devo scusare se, come ogni anno, mi ripeto, ma c’è chi si è iscritto di recente che DEVE sapere dell’esistenza di codesti individui… A grande richiesta di chi si è iscritto tardivamente rispetto alla formulazione del concetto originale, lo ripropongo in questa occasione di gioia, dove l’odore di salamella si mescola al caramello e al guano di piccione.

Fenomeno antropologico studiato dai più studiosi studiosi (Piero Angela, Alberto Angela, basta) i Soli Al Mondo essi:
si fermano di botto per guardare una bancarella provocando dolorosi tamponamenti umani a catena e restandoci pure male;
invertono il senso di marcia improvvisamente andando a sbattere e arrabbiandosi molto a vanvera pronunciando frasi in una qualche lingua perduta;
indicano cose appese e poi ritirano il braccio con un tipico movimento a 90° del medesimo, sgomitando sulla testa del prossimo loro e giammai domandando scusa.
I miei preferiti, i piuccheperfetti, quelli a cui riservo il mio odio più incondizionato e migliore, appaiono in branco – in genere due coppie con non meno di due passeggini a testa – e si dispongono a nella caratteristica formazione stella, fermandosi nel pieno centro della fiera: una coreografia molto suggestiva se vista dall’alto (stile Ziegfeld Follies), più impenetrabile della testuggine romana se si cerca di passare, ricevendo pure occhiatacce & grugnity perché i Soli Al Mondo non vogliono essere turbati dall’esistenza della gente.
Poi ci sono i Sams, ovvero i Soli Al Mondo (che si fanno i) Selfie (sono ben consapevole che dovrebbe essere più corretto Samcsfis, ma è un problema pronunziarlo). Essi si dispongono all’improvviso a favore di smartofono, allontanato con lesto movimento di braccio quando non posseggono quei bastoncelli poi proibiti da un apposito emendamento alla Convenzione di Ginevra (quello sulla circonvenzione degli incapaci) e sono pericolosissimi. Ma ancor peggio quanso dono un due, tre, quattordici, perché per essere Sam non si deve essere soli sul serio, basta ignorare che c’è tutto un mondo attorno.

Questa è la parte che ripeto ogni anno, con aggiunte. L’aggiunta di quest’anno riguarda l’ultimo sinistro fenomeno: i Sam con status. Essi son quelli che camminano impugnando lo smartofono tra i pollici e gli indici di entrambe le mani perché intanto trasmettono in diretta, ma soprattutto aggiornano lo status e la posizione. A parte che, quindi, immortalano principalmente nuche, spesso non comprendono che quello che stanno inquadrando è davanti a loro è reale nel mondo reale e vi si infrangono fragorosamente, causando la cadutattèrra del telefono, un’imprecazione belluina e una serie di pedanti proteste con chi ha l’unica colpa di possedere la schiena su cui si è verificato il sinistro.

Così scrissi, così è, come era nel principio (quasi, comunque Caino era un Sam) ora e sempre…

Un brano acconcio alle bancarelle:


LE PRIMAVERE DE LA PROVINCIA
Teatro Sociale, piazza Verdi 1, ore 20.45, ingresso libero con manifestazione di interesse sul sito leprimavere.laprovincia.it/

Favole per le Primavere con Petrosino e Barbieri


SALOTTO LIVE
Spazio Tribù, via Tripoli 2A, Cantù, ore 21, ingresso libero

Torna il Giovedì di musica live in acustico nel salottino di Spazio Tribù! Un modo per ascoltare buona musica in relax, stare a contatto con l’artista e sentirsi a casa. Questo non è un concerto ma è vivere la musica da vicinissimo, tutti insieme, chiacchierare, con semplicità. Oggi Effetto53 e Periodo Ipocondriaco.

 


I FILM AL CINEMA

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/16/27/4b/16274bdf3592367483accc8decdbf167.jpg

Potete trovare tutti i film in programmazione in tutte le sale a questo link:
http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/

Lascia un commento