Domenica 5 marzo

La settimana InCom
0 1297

LUCIO BATTISTI DAY

Buongiorno,
ormai si parla di Battisti soprattutto per prendersela con i familiari che non vogliono, ostinatamente, che lo si ricordi, lo si celebri, lo si commemori, lo si canti, lo si suoni, lo si esalti, lo si nomini, insomma, poco o niente o quasi, non si sa se ottemperando alla volontà del caro estinto o se per scelta personale. Esulo da tutte le considerazioni del caso perché se c’è artista di cui tutti i dischi, nessuno escluso, son sempre stati disponibili, così come numerose antologie, è proprio Lucio e andare oltre a quello è comunque un’operazione di risulta (anche se mi piacerebbe che si procedesse, una volta per tutte, a una risistemazione della discografia con le versioni differenti dei singoli, i brani in spagnolo, quei demo che sono stati sparsi alla rinfusa sulle compilation degli ultimi anni). Personalmente sono sempre stato strabiliato – come tutti, dall’eccelsa qualità garantita dal binomio Mogol – Battisti tra il 1966 di Per una lira e il 1974 di Anima latina. Ebbene sì, amo meno quello che definirei periodo disco – latino (che comprende Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, ecceteraIo tu noi tutti, Una donna per amico e Una giornata uggiosa) anche se comunque, per citare il poeta, «C’è dei pezzi bellissimi dentro». Mi aveva lasciato di stucco E già, che ho rivalutato nel tempo mentre ho adorato, del vituperato sodalizio con Panella, Don Giovanni e Cosa succederà alla ragazza (meno, invece, L’apparenza, La sposa occidentale e l’ultimo Hegel, ma riascoltateli: non sono tutti uguali). Grande compositore, arrangiatore inventivo, produttore all’avanguardia, mi piace viveversa ricordarlo quest’anno con uno dei suoi brani più caciaroni e divertenti, giocato su un unico accordo, suonato in presa diretta e inserito in un disco – Amore e non amore – recentemente stampato in una versione pensata per il mercato internazionale (dove è stato definito il «Serge Gainsbourg italiano», ché i genî del marketing non abbondano solo in Italia).


CAMERA CON MUSICA
Sala Bianca del Teatro Sociale, via Bellini 1, ore 11, ingresso libero

La Corale di San Marco per Camera con musica


TUTTI I FILM IN PROGRAMMAZIONE

http://www.laprovinciadicomo.it/cinema/films/


OPERA KIDS
Teatro Sociale, piazza Verdi 1, ore 16

Opera Baby: Briciole di barbiere per piccolissimi


STAGIONE DEL TEATRO SAN TEODORO
Via Corbetta 7, Cantù, ore 17, biglietti a 8 sacchi

La fabbrica dei suoni al San Teodoro


COMO CLASSICA
Sala Musa dell’Istituto Carducci, viale Cavallotti 7, ore 17.30, ingresso libero per i tesserati di Como Classica

Como Classica riparte dal Quartetto di Fiesole


APERITIVO CON BANDALIGA
Tartaruga, via Belvedere 1, Villa Guardia, ore 18.30

Aperitivo con la BandaLiga


DUMANBASS ALLA CA’ FRANCA
Ca’ Franca, via Fornace 333, Lipomo, ore 21.30

Dumanbass in concerto. Serata di canzoni milanesi con Disma Cecchett alla chitarra e Claudio Malfatto alla voce e alla chitarra.

Lascia un commento