Una festa per il 2017: Capodanno con musica e fuochi

0 2697

Erano attese trentamila persone a Como per il passaggio dal 2016 al 2017. Pronistico rispettato? Beh, chi può dirlo? Di certo la gente che si è riversata nell’Area del Tempio Voltiano per partecipare alla grande festa inserita nel calendario di Città dei Balocchi era tantissima.

Un modo particolare per segnare la fine di questo ciclo di dodici mesi è stato quello di affidare all’aria del Lario le lanterne, sempre estremamente suggestive.

L’estate passata c’era stata un’intera serata dedicata a loro, nata quasi dal nulla e trasformatasi in un grandissimo successo di pubblico. Un’esperienza che qualcuno ha voluto ripetere prima della mezzanotte con risultati estremamente suggestivi.

Complice anche un cielo particolarmente terso, con una parata di stelle a fare da coreografia naturale, assieme al panorama, sempre mozzafiato, che si gode del lago.

Bello anche ascoltare un po’ di musica dal vivo: il palco è stato affidato ai quattro del Circo Abusivo che hanno riscaldato la folla in vista dell’attesissimo conto alla rovescia.

Alex de Simoni, Lele Palimento, Ivan Azzetti e Danilo Messa hanno dato il massimo raccogliendo il grande entusiasmo dei presenti grazie alla loro Magica balera.

A dare il benvenuto al nuovo anno il dj set condotto da Sarah Paoletti e Giuseppe Rondinelli e, naturalmente, i fuochi d’artificio orchestrati da Carola Monti e dalla storica Azienda Benassi.

Grazie alla collaborazione con Ghi.Mas snc, Servizi Subacquei, i fuochi sono stati lanciati da una zattera a 150 metri dalla riva: lo spettacolo piromusicale è stato visibile da tutto il primo bacino del lago.

Scatenati i presenti, che sono rimasti nella zona almeno per le prime due ore del 2017.

Tanti comaschi, ma anche turisti, mumerosissimi giovani, ma un pubblico davvero di tutte le età per questo Capodanno.

(Foto di Andrea Butti)

Lascia un commento