Una birra a Brunate guardando il tramonto con Guido Catalano

una-birra-a-brunate-guardando-il-tramonto-con-guido-catalano
0 1521

Mi piacerebbe bere con te una birra guardando il tramonto a Brunate

Mi piacerebbe bere con te una birra
guardando il tramonto a Brunate

e chiederti se esiste davvero
un tipo gente
in grado
di dire alla gente “ti scanno”.

La Tele dice che sì.

Però lo sai che mi garba
quando mi chiedi
“ti piace diventare poesia?”

Sono domande importanti
rare
come la pioggia col sole
come il sole di notte
come la notte del mio secondo bacio.

Il primo ho dimenticato di darlo.

Il cane dei vicini è saltato per aria
lo ha detto la Tele.

E anch’io ho visto tempi migliori.
(Guido Catalano)

Un curioso, e anche divertente, esperimento di poesia concreta è andato in scena a Brunate per ParoLario. Circa duecento persone hanno trasformato in realtà con Guido Catalano la sua poesia Mi piacerebbe bere con te una birra guardando il tramonto a Brunate, pubblicata nel 2014 sul suo blog del Fatto Quotidiano e di recente confluita nel libro Ogni volta che mi baci muore un nazista (Rizzoli), il più venduto di poesia di quest’anno, ma anche degli ultimi 10 (dalla Merini in poi… non a caso l’incontro era coorganizzato dal Premio internazionale di letteratura Alda Merini e presentato dal suo presidente Pietro Berra).

Pubblico delle grandi occasioni per Catalano a Brunate

All’apericena con l’autore, curato dalla Pro Brunate, che si è svolto sulla terrazza della biblioteca comunale vista lago, Alpi e, per l’appunto, tramonto, è seguito un reading nel giardino intitolato a Volta con un pubblico ancora più numeroso. Per la verità, come ha raccontato lo stessa Catalano, era la prima volta che metteva piede a Brunate. La poesia dedicata al Balcone sulle Alpi, infatti, ha avuto un’origine curiosa: una sera Catalano stava chattando con una fan, lui le chiede «Cosa stai facendo?» e lei «Sto tornando a Torino (dalla Svizzera), ma prima mi sono fermata a Brunate a vedere il tramonto», lui «Chissà che posto sarà mai Brunate», ma lei gli ha chiarito che non è esattamente come tutti gli altri posti che finiscono in “ate” sparsi per la Brianza… In effetti, ha constatato ieri sera il poeta (e ora anche romanziere) torinese, la vista dal Balcone sulle Alpi è impagabile.

E tramonto sia!…

Alla fine lunga coda per farsi firmare il libro, che sarà sicuramente uno dei più venduti di questa edizione di ParoLario, a conferma che la poesia è viva e sa suscitare interesse, soprattutto quando «va incontro al pubblico», come ha detto lo stesso Catalano, che ha anche promesso di scrivere altre due poesie dedicate a Brunate per completare una trilogia.

Tutti in coda per l’autografo del poeta

Ha pure azzardato il titolo provvisorio di una di queste: È sbagliato morire da poeta a Brunate. Già, perché si rischierebbe di essere soltanto un replicante di Pencio Slavejkov, il Leopardi bulgaro, che è morto in paese nel 1912 e ha osservato il tavolo dei relatori per tutta la serata dal suo busto di pietra. All’inizio pareva sospettoso nei confronti dell’autore barbuto che seminava allegria a ogni verso, ma alla fine ha accennato un sorriso anche lui.

Guido Catalano guardato a vista dal severo busto di Pencio Slavejkov

Anche l’invito/provocazione di Berra a Catalano a individuare il confine tra poesia e cabaret è servito a diventare tutti più consapevoli che, in fondo, i confini sono fatti per essere abbattuti e la poesia per unire le persone.

Guido Catalano, Pietro Berra e Violetta Bedendo

Un evento che ha rafforzato il particolare legame tra la poesia e Brunate, luogo di cui è peraltro originaria la famiglia di Alda Merini, come ha sottolineato la consigliera con delega alla cultura Violetta Bedendo. Una presenza letteraria diffusa che si intende valorizzare attraverso il progetto del parco letterario e paesaggistico Il monte dei poeti, proposto dall’associazione Sentiero dei sogni presieduta da Berra, e per il quale lo stesso Catalano si è impegnato a donare un suo testo.

(Foto di Andrea Butti, Daniela Manili Pessina e Pietro Berra)

Lascia un commento