Un workshop tutto al femminile

un-workshop-tutto-al-femminile
0 629
Il 20 maggio si prospetta una giornata densa di eventi. Dal pomeriggio si terrà la grande festa per i quarant’anni di CiaoComo Radio e il programma si preannuncia davvero ricco. Durante la mattinata, però, c’è un altro appuntamento da non perdere, se si è donne: presso lo Spazio Beato Angelico della Fondazione Castellini, infatti, si terrà la prima delle due giornate dedicate al Corso di pittura su porcellana a cura di Daniela Gatti. Uno spazio molto bello, quello che sarà sede del workshop, che sicuramente le partecipanti apprezzeranno: il femminile è d’obbligo, trattandosi di corso dedicato alle donne di tutte le età, come ci ha spiegato Laura Pellegata, l’organizzatrice.
 Quello in programma sarà un workshop tutto al femminile: come mai questa scelta? Questo evento si inserisce in un programma più ampio rivolto sempre ad un pubblico di sole donne?
Questo vuole essere il primo di una serie di workshop completamente al femminile. La scelta è stata fatta poiché in generale nel mondo dell’arte la figura femminile è presente soprattutto come soggetto delle opere, ma raramente come artista che produce l’opera stessa. In realtà la donna si è sempre dedicata all’arte in tutte le sue forme ma le donne riescono a far sentire sempre poco la loro voce in ambito artistico, a dare la loro lettura del mondo, a far scoprire il loro punto di vista: nella maggior parte delle mostre collettive che ho avuto l’occasione di visitare la presenza femminile era veramente scarsa. I workshop al femminile vogliono essere un’occasione per rilanciare l’argomento delle donne nell’arte e di far scoprire quelle donne artiste che nonostante tutto riescono a portare avanti i loro progetti personali.
Il corso è aperto a principianti e non: quali tecniche si apprenderanno? Possiamo avere qualche anticipazione?
Il corso è dedicato solo alle principianti poiché è un lancio per un eventuale corso approfondito. Si impareranno le tecniche base della pittura su porcellana: uso del pennello, tampone, pennino e della carta da riporto. Inoltre ci sarà una breve parte teorica che spiegherà l’importanza della ceramica e della porcellana nella Storia dell’Arte Contemporanea. L’artista che terrà il corso, Daniela Gatti, conta già diverse esperienze nell’insegnamento di queste tecniche: organizza infatti da tempo corsi di decorazione dedicati sia ad adulti che a bambini.
In base all’esperienza pregressa e al target di riferimento, quale tipo di partecipazione vi aspettate o auspicate?
Ci auspichiamo la partecipazione di donne di diverse fasce d’età, sperando soprattutto nel coinvolgimento di giovani donne e ragazze.
Non c’è altro da fare, dunque, che iscriversi e sperimentare una nuova arte!

Lascia un commento