Tutto pronto per la nuova caccia al tesoro di Musaico targata Parada par Tücc

0 693

Dopo il successo di Caccia alla Svolta dello scorso settembre, è tutto pronto per Il tesoro dei due mondi, la seconda caccia al tesoro a squadre organizzata dalla Parada par Tücc nell’ambito del progetto Musaico, che toccherà alcuni luoghi della cultura di Como, tra cui il Museo Giovio, il Museo Garibaldi e la Pinacoteca, coinvolgendo anche, in prima persona, gli operatori dei diversi musei. Musaico, il cui ente capofila è il Comune di Como, affiancato dall’impresa sociale Lariolhub57, dall’associazione di promozione sociale L.A.L.T.R.O., dall’associazione Gruppo Fata Morgana, dall’associazione Partucc, dalla cooperativa sociale Coop AttivaMente e dall’ente di formazione CIAS scuola, è frutto di un percorso di co-progettazione partecipata tra pubblico e privato, promosso e accompagnato dal servizio Fundraising del Centro culturale urbano diffuso Artificio Como e ha la finalità di rivitalizzare il sistema museale comasco cercando di utilizzare quegli spazi in una maniera inconsueta attraverso una serie di iniziative interessanti e coinvolgenti.

Curiosa come non mai, decido di chiedere direttamente a due degli organizzatori, Chiara Cavadini e Carlo Corti, di raccontarmi tutto, ma proprio tutto quello che c’è da sapere su questa nuova, bellissima idea.

«Immaginiamo che un famoso scienziato austriaco, per scoprire dove si nasconde il tesoro che Giuseppe Garibaldi ha lasciato alla città, riesca a riportare in vita alcuni personaggi storici sotto forma di automi – spiegano – e che questi automi si aggirino per le vie di Como e all’interno dei musei. Saranno nove i personaggi iniziali, Francesco Anzani, Carlo de Cristoforis, un rappresentante dei Cacciatori delle Alpi e uno per I Mille, Giuseppina Raimondi, Domenico Menotti, Giuseppe Sirtori, Don Luigi Giudici e Innocenzo Regazzoni, che consegneranno, al superamento di alcune prove, gli indizi necessari per risolvere il mistero. A loro si aggiungeranno Anita Garibaldi, Leggero Culiolo e un terzo, che non sveliamo, tutti realmente esistiti ed in qualche modo legati alla figura dell’eroe dei due mondi.»

I partecipanti, di tutte le età, per un massimo di cento, divisi in squadre da dieci componenti l’una, saranno chiamati a raccolta sabato 22 aprile, alle 14.15, in piazza Medaglie d’Oro a Como, mentre la caccia partirà dal Ninfeo del Museo Giovio. Sarà possibile iscriversi, sia in gruppo che singolarmente, entro il 16 aprile o fino a esaurimento posti.

«L’obiettivo è quello di coinvolgere quante più persone possibili e creare un’occasione per guardare Como con un occhio diverso – proseguono – scoprendo piccoli segreti legati alla vita di questi personaggi, vicende che ci sono state raccontante da Isabella Nobile, curatrice del museo, e Clelia Orsenigo, che ci hanno aiutato a mettere a punto i dettagli della storia. Il loro supporto è stato fondamentale, e siamo contenti dell’entusiasmo dimostrato nei confronti di questa iniziativa.»

Al termine della caccia, previsto per le 18.30 circa, si terrà un ricco aperitivo presso il Chiostrino di Santa Eufemia (Artificio), con l’animazione di trampolieri e giocolieri di Parada, che coloreranno la serata come solo loro sono in grado di fare, e la presenza di personaggi curiosi e bizzarri, capaci di trascinare tutti in un mondo speciale e fantastico.

Tra mappe del tesoro, duelli e troni di spade, aguzzate l’ingegno, indossate scarpe comode e partite alla caccia degli strani automi che hanno invaso la città, mentre un losco figuro osserva dall’ombra e una camicia rossa si aggira a passo affrettato per le vie. Svelate il mistero lasciatoci dalla storia che si ripete, si ripete e si ripete. Che vinca il migliore!

Iscrizione : 10 euro (compreso l’aperitivo, da pagare in loco)

Per informazioni e iscrizioni consultare il sito della Parada par Tücc.

Lascia un commento