Tutti come a Roma (antica): c’è Magna Baccanalia

tutti-come-a-roma-antica-ce-magna-baccanalia
0 150

Una festa per mille persone, non uno di meno altrimenti salta tutto, dicono gli organizzatori. Località: segreta, privata, sul territorio di Capiago Intimiano. Lo si saprà con un messaggio due ore prima dell’evento. Segni particolari: si fa come gli antichi romani. Nome dell’evento: Magna Baccanalia. È questa l’idea frullata in testa ad Alessandro Poletti. Il quale ha deciso di provare la festa in grande stile. «Una festa di cinque amici è diventata l’invenzione di qualcosa di nuovo», spiega. Ha creato un sito in quattro e quattr’otto, magnabaccanalia.com, dove chi vuole partecipare alla festa dovrà iscriversi con un form. Il party – sottotitolo: «Si mangia, si beve, si canta, si trova l’anima gemella», con qualche puntino di sospensione di mezzo – inizierà alle 18.30 di sabato 11 novembre e si chiuderà alle 2 del mattino.

Velázquez: El triunfo de Baco (Los borrachos), 1629

«A mezzanotte spegneremo la musica – spiega Poletti – Gli artisti e le band possono entrare gratis, ma in cambio dovranno portare la propria arte, suonare, esibirsi al karaoke». «Nome, località di provenienza, email o numero di telefono, non verranno usati per finalità commerciali. Si tratta di contatti necessari: via smartphone, ad esempio, possiamo pensare di inviare l’esatto punto in Gps per raggiungere la festa. Minorenni? Solo se accompagnati dai genitori, se hanno 17 anni almeno sino all’ingresso». «Ci sarà qualche buttafuori nascosto – prosegue l’organizzatore – si tratta di una festa in regola. Qualcuno ha atteggiamenti molesti? Esce». C’era l’ingresso gratis per i primi 100 iscritti, già superati abbondantemente. Fino al 400° iscritto: ingresso a 5 euro. Dal 401° al millesimo:10 euro. «Si paga direttamente  sul posto. È una festa pulita». Nel regolamento, pubblicato sul sito: «Una volta dentro, si mangia e si beve a volontà, o quanto meno fino a esaurimento scorte. Vietato l’utilizzo di sostanze stupefacenti all’interno dell’area dell’evento».

Lascia un commento