Street FÜD Festival a Cantugheder

0 1062

Dal 3 al 7 agosto, al Parco di Villa Calvi, si terrà il primo Festival Cibo Da Strada di Cantù, in collaborazione con Street FÜD Festival, format itinerante di grande successo in cui la selezione dei migliori produttori di specialità italiane ed internazionali incontrano la praticità dello street food, offrendo prelibatezze gastronomiche e birra artigianale in un’area perfettamente attrezzata, con trucks che provengono da diverse località del nostro paese, una zona relax e tanto prato per deliziosi picnic all’aria aperta.

boom boom

In pieno stile Cantugheder non potrà mancare un’ampia programmazione artistica, che inizia mercoledì 3 con il live dei  Boom Boom Shakers, band milanese dal repertorio Rhythm&Blues e Rockabilly, costituito da brani originali e grandi classici in perfetto stile anni Cinquanta. Questa nuova formazione nasce dall’unione di cinque musicisti di lunga esperienza, da 20 anni impegnata sulle scene rock’n’roll in Italia e in Europa.


13908812_489218017943442_1312050254999868676_oGiovedì 4, serata tributo a Max Pezzali e gli 883 dei  Con Un Deca, band formata da cinque musicisti professionisti che hanno collaborato con vari artisti del panorama musicale italiano, come Simone Tomassini, Paolo Meneguzzi e i Nomadi. L’incredibile somiglianza vocale e scenica del frontman, la cura degli arrangiamenti e dei costumi originali ha fatto raggiungere popolarità alla formazione nel 2013, garantendole un centinaio di concerti, tra tour invernali ed estivi, in diverse regioni d’Italia.


woodstock machineVenerdì 5 sarà la volta di Woodstock Machine, progetto nato da un’idea di Antonio Accarino (cantante polistrumentista), che propone per la prima volta in Italia una selezione dei più grandi successi del festival accompagnati da alcune perle di nicchia scelte per il loro valore musicale e storico. Un viaggio nel mood e nell’atmosfera di un evento che ha cambiato per sempre il volto della musica contemporanea, passando da Jimi Hendrix a Janis Joplin e toccando Santana e Richie Evans, attraverso arrangiamenti esclusivi che vi riporteranno indietro nel tempo con un tocco di originalità.


volpiSabato 6, dalle 18.00 alle 20.00 si terranno lezioni gratis di Zumba, mentre dopo cena si esibiranno le Volpi senza Tana, con il loro omaggio a Lucio Dalla. La band nasce nell’estate del 2014 ed è formata da musicisti che provengono da gruppi della provincia comasca, da anni attivi sul territorio. Il complesso nasce attraverso l’improvvisazione, in perfetta sintonia con lo spirito che guida la musica del grande cantautore bolognese, un pretesto per ritrovarsi e suonare divertendosi, uscire per una volta dai propri schemi per avventurarsi in quelli funambolici di uno dei più grandi autori italiani del nostro tempo.


Lucio_Battisti_4Domenica 7 il festival si chiuderà con Fleurs di Pesco, un omaggio a Lucio Battisti, che vedrà il coinvolgimento di alcuni artisti del territorio. I primi a salire sul palco saranno gli Irreale – Nik, band rock comasca, seguiti da una formazione “straordinaria” con Matteo Giudice (Hornytoorinchos, Sottosuolo Click) al basso, Davide Noseda e Alberto Maccarrone (Les Fleurs des Maladives) alla chitarra e alla batteria, che  eseguiranno alcuni degli intramontabili successi di questo grande cantautore, da Le tre verità a Il tempo di morire, da La collina dei ciliegi a Dio mio no, passando per Un’avventura, Con il nastro rosa e Dieci ragazze, solo per citarne alcuni.

Un festival per tutti i gusti, e non è tanto per dire, in una location che merita davvero. Ingresso gratuito.

Lascia un commento