Shantimarga per Padre Sibi con Sulutumana, Irina Solinas e Christian Poggioni

0 603

Si è ormai entrati in quel periodo in cui, per antonomasia, ci si sente addosso tutto un friccicore di bontà e dolcezza, e non si vede l’ora di abbracciare il vicino scorbutico o telefonare alla zia che abita dall’altra parte del mondo. Verrebbe quasi voglia di salvare l’intero pianeta, in prossimità del Natale, ma si può iniziare da qualcosa di più piccolo ma ugualmente importante, da una straordinaria occasione per farsi e fare del bene, il che non è affatto poco.

Irina Solinas e Christian Poggioni

Venerdì 8 dicembre, dalle 17.30, nella Sala Musa dell’Istituto Carducci in via Cavallotti 7 a Como, si terrà un evento benefico, organizzato da Shantimarga Yoga Center, al fine di raccogliere fondi da destinare a Vanaprastha International Onlus, fondata da Padre Sibi diversi anni fa. Un progetto di casa – famiglia, costruita nella campagna a sud-est di Bangalore, stato di Karnataka, nella parte più povera e arida dell’India, per accogliere bambini orfani o provenienti da famiglie in gravi difficoltà, e che attualmente ospita circa 45 minori dai 3 ai 12 anni. Oltre alla casa dei bambini, costruita grazie alle donazioni dell’associazione romana Amici di Ale e intitolata ad Alessandro Sinatra, giovane volontario scomparso prematuramente nel 2000, il sacerdote, che ha fatto dell’ecumenismo il suo messaggio di fede, ha posto le basi per la Vanaprastha International School, a cui sono iscritti, a oggi, circa mille studenti, che pagano una retta annuale in base al reddito, mentre i ragazzi che vivono in casa-famiglia la frequentano a titolo gratuito. Da sottolineare come tutte le opere siano state finanziate con libere donazioni, su esplicita volontà di Padre Sibi, il quale non ha mai chiesto il supporto della diocesi di New Delhi per essere libero da eventuali vincoli.

«Quest’anno, in onore di un appuntamento che ormai fa parte della nostra storia, abbiamo deciso di unire un po’ di arti – ha raccontato la violoncellista, maestra di yoga e presidente dell’associazione Shantimarga Irina Solinas – e chiamare a esibirsi artisti che, a livelli diversi, sostengono il progetto di Padre Sibi. Il compito di aprire la serata spetterà a una performance che mi vedrà coinvolta, insieme all’attore teatrale Christian Poggioni e alla new entry Francesca Romano, danzatrice diplomata alla Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano, conosciuta in occasione di uno degli appuntamenti di CellOnSunday per BiBazz

Francesca Romano

Una vera e propria unione tra mente, corpo e spirito, in cui Poggioni leggerà alcuni brani legati all’India, di Pasolini, Montale e altri autori, accompagnati dalle improvvisazioni sonore della Solinas e dai movimenti ispirati della Romano. «Tre lingue che non si sovrappongono ma si completano – ha continuato la musicista – al fine di unire tra loro arti diverse ma necessarie, cosa che in questo momento sta caratterizzando il mio percorso artistico. Sarà un onore proporre questo progetto per una causa così importante, sono molto emozionata, soprattutto perché tra poco partirò per l’India e, a Natale, su richiesta di Padre Sibi, suonerò per tutti i suoi bambini, con un violoncello elettrico assolutamente made in Italy, dal significativo nome di Alter Ego». A seguire si terrà il live dei Sulutumana, che da anni sostengono l’operato del sacerdote indiano e saranno presenti in trio acustico, con Gian Battista Galli alla voce e alla fisarmonica, Nadir Giori al basso e al contrabbasso e Francesco Andreotti alle tastiere.

Sulutumana: Nadir Giori, Gian Battista Galli e Francesco Andreotti

In chiusura, prima del ricco aperitivo offerto da Shantimarga, si esibirà Xiukiauitzincheko Escandón Mosqueira, Sciamano Nagual del Messico, che molti ricorderanno per la sua partecipazione al concerto di Davide Van De Sfroos a San Siro del giugno scorso. «Cheko canterà e suonerà alcuni strumenti a percussione e a fiato tipici della tradizione sciamanica – ha concluso la violoncellista – e ci sarà spazio anche per il racconto e le parole di Padre Sibi, che racchiudono sempre un profondo senso di bellezza e verità».

Lo Sciamano Xiukiauitzincheko Escandón Mosqueira

Ingresso a 20 euro, per i bambini sotto i 14 anni a offerta libera. Prenotazione vivamente consigliata ai numeri 3384788971 e 3404022601.

Lascia un commento