Se non si può fare Wow ci pensa Allineamenti

se-non-si-puo-fare-wow-ci-pensa-allineamenti
0 839

Grande anteprima ieri di Wow Music Festival, all’Ostello Bello, con l’evento organizzato da Allineamenti.

Musica, arte e molti giovani e giovanissimi per un pre-serata di grande successo.

L’Ostello Bello, nuova realtà in città, ha ospitato artisti e cantanti che si sono esibiti davanti a un pubblico molto caloroso. Sul palco la violinista Sofia Manvati che ha allietato i presenti con una grande performance sulle note di Bach e Paganini, dalla Ciaccona al Capriccio 24.

Sofia Manvati al violino

A seguire è stata la volta di Mattiska HC, alla chitarra e alla voce, con una esibizione, di pezzi originali, di grande successo che ha incontrato il favore del pubblico.

Mattiska HC

Il tutto in una cornice di grande festa che ha coinvolto anche gli ospiti dell’ostello, in un clima di multilinguismo e multiculturalità.

La postazione di CiaoComo Radio

Una serata “open mic”, fatta dai partecipanti che hanno letto alcuni brani in italiano e in inglese, dai brani originali, scritti da poeti-lettori, ai brani dei grandi della letteratura, come John Keats, «un modo, quello dell’uso di lingue diverse, – racconta Matteo Mendolicchio di Allineamenti – per avvicinarci ai viaggiatori ospiti dell’ostello».

Accanto alla musica, grande spazio anche per l’arte, con l’esposizione delle opere di alcuni giovani artisti, Luca Gandola, Charlie Clark, Matteo Boffini, Mattia Vizzini, Stefania Bruno, che all’Ostello Bello hanno trovato lo spazio ideale per le loro foto e i loro quadri astratti.

E quando è stato, a malincuore, annunciato il forfait per la prima serata di festival, funestata da una pioggia battente, le porte si sono riaperte per accogliere chi, comunque, non voleva rinunciare a stare assieme.

Pioggia su Wow Music Festival

E si è fatta musica, ancora, senza le luci e gli effetti che avrebbero impreziosito Wow, ma con tanto, tanto cuore.

(Foto di Andrea Butti)

Lascia un commento