Passeggiata Alda Merini: a piedi da Como a Brunate

0 2692

In vista del compleanno di Alda Merini, che coincide con il primo giorno di primavera, nonché con la Giornata mondiale della poesia, domenica 19 marzo il Premio letterario internazionale a lei dedicato propone una passeggiata creativa sulla mulattiera che dai pressi del centro storico di Como arriva fino al paese di Brunate, Balcone sulle Alpi a 714 metri di altitudine, dove nacque il padre di Alda, Nemo. I suoi nonni, il conte comasco Giovanni Merini e la contadina brunatese Maddalena Baserga, si erano conosciuti proprio grazie alla “via delle scalette”, che con i suoi 1.630 gradini di pietra creò un collegamento tra il lago e il monte e che quest’anno compie 200 anni. Fu una grande storia d’amore, la loro, che spinse Giovanni a trasferirsi a Brunate, venendo per questo diseredato dalla famiglia che non approvò quella relazione interclassista. Qui fondò la Società di mutuo soccorso, ancora attiva.

La Via delle scalette in una stampa dell’artista ed editore tedesco Carl Mayer (1848)

La Terra Santa. Dal padre dei poveri alla santa dimenticata sulle orme di Alda Merini, questo il titolo del cammino poetico, ideato e condotto dal presidente del Premio Merini, Pietro Berra, giornalista e poeta. Il filo conduttore è ispirato alla raccolta La Terra Santa, una della più intense della “poetessa dei navigli”, composta di poesie scritte durante la sua permanenza in manicomio, che scandiranno il cammino con versi incastonati negli elementi naturali. Le suggestioni evocate dalle poesie richiamano luoghi e personaggi, straordinari come San Luigi Guanella e Santa Guglielma, legati al magico percorso che in poco più di un’ora conduce dalla città alla montagna, accompagnato da narrazioni e letture poetiche a cura di Poetry and Discovery, movimento per la diffusione della bellezza attraverso la poesia, che collabora all’evento assieme al festival ParoLario, all’associazione Iubilantes, ai Comuni di Como e di Brunate e alla Protezione Civile di Brunate.

Pietro Berra condurrà la passeggiata poetica

Questo il programma: ritrovo alle 14.30 al Santuario del Sacro Cuore – Opera Don Guanella di Como in via Grossi 18; termine alle 18 in Biblioteca a Brunate. Quattro le tappe previste lungo il cammino:

  1. Santuario del Sacro Cuore. Opera Don Guanella. Como
    Visita al santuario del Sacro Cuore in cui si trovano riproduzioni di particolari della Terra Santa fatte realizzare da San Luigi Guanella dopo un viaggio a Gerusalemme. Lettura di poesie sul tema della povertà.

    Santuario del Sacro Cuore, un affresco di Mario Bogani

  2. Eremo di San Donato
    Visita in anteprima alla chiesa quattrocentesca appena restaurata e alla grotta dove si ritirò in preghiera il Beato Geremia Lambertenghi. Lettura di poesie sul tema della privazione.

    Il chiostro dell’eremo di San Donato

  3. Chiesa di Sant’Andrea a Brunate
    Visita alla Chiesa al cui interno è conservato l’unico dipinto al mondo, come attesta un recente saggio della professoressa dell’Università di Chicago Barbara Newman, che ritrae Santa Guglielma, i cui resti furono bruciati nel 1300 in piazza Vetra a Milano assieme ai due seguaci Maifreda da Pirovano e Andrea Saramita (con lei nel quadro, fatto realizzare da Biancamaria Visconti e affidato all’allora badessa del monastero di Brunate affinché non fosse intercettato dall’Inquisizione). Lettura di poesie sul tema della santità.

    L’interno della mangifica basilica di Sant’Andrea a Brunate, sulla sinistra in primo piano il dipinto che ritrae Santa Guglielma

  4. Biblioteca di Brunate
    Reading finale con poesie degli autori partecipanti e di Alda Merini.

Visita guidata al museo Don Luigi Guanella a cura di Silvia Fasana. Letture a cura dei poeti di Poetry and Discovery (Pietro Berra, Flaminia Cruciani, Tomaso Kemeny, Mirna Ortiz e Paola Pennecchi). Ospiti speciali: Roberto Deangelis (poeta e scrittore, proprietario della chiesa dell’eremo di San Donato e amico di Alda Merini) e Fabiano Alborghetti, (poeta, già vincitore del Premio Merini).

La partecipazione alla passeggiata è gratuita, previa iscrizione su www.premioaldamerini.org. Per informazioni telefonare alla biblioteca di Brunate (031 221345) o info@premioaldamerini.org.

Con questa iniziativa il Premio internazionale di letteratura Alda Merini si afferma sempre più come progetto culturale per la valorizzazione della figura di Alda Merini, dei suoi luoghi e delle infinite connessioni culturali e spirituali suggerite dalla sua storia umana e letteraria. Tra le novità della sesta edizione una sezione dedicata ai Racconti neri, in collaborazione con Noir in Festival, per ricordare il decennale de La nera novella (Rizzoli, 2007), originale incursione narrativa della Merini nel genere noir, e un riconoscimento speciale alla migliore poesia dedicata all’amor filiale, che sarà consegnato dalla figlia maggiore della poetessa, Emanuela Carniti, componente, assieme alle sorelle, del comitato d’onore del Premio. Il bando, che scade il 31 maggio, e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.premioaldamerini.org.

Lascia un commento