Paolo Moretti presenta Una crepa nel muro

paolo-moretti-presenta-una-crepa-nel-muro
0 1919

Qualche tempo fa ho dichiarato che, pur non avendo ancora avuto modo di leggere Una crepa nel muro di Paolo Moretti, ero certa che il mio giudizio, assolutamente di parte e aprioristico, sarebbe stato confermato anche dopo la lettura. Così è stato e le aspettative sono state ampiamente soddisfatte e superate: conoscendo e apprezzando Paolo da tempo, non poteva essere altrimenti, come già si poteva presumere dopo la chiacchierata fatta a CiaoComo Radio in occasione della puntata di Va pensiero di cui è stato ospite. L’entusiasmo con cui Paolo ha raccontato l’ispirazione e l’idea che lo hanno portato a scrivere il suo primo romanzo non può che essere contagioso, ancora di più se la storia parte da una Berlino grigia e spaccata in due, alla vigilia della creazione del muro, e se la stessa si dipana attraverso un tradimento, un omicidio, una storia d’amore e un continuo salto temporale tra presente e passato. Per me che ho un debole per il noir, che ho vissuto la caduta del muro un po’ passivamente, essendo all’epoca ancora troppo piccola, e che ho da tempo inserito Berlino tra le città da visitare a breve – tempo, ferie e pecunia permettendo – è quasi scontato essere affascinata e incuriosita da un romanzo come questo. A chi la pensa come me, a chi invece non è ancora scattato l’interesse e a chi ha già letto il libro non resta che partecipare alla presentazione in programma martedì 5 settembre alle 21 alla 65ª Fiera del Libro di Como in piazza Cavour, per sentirsi raccontare qualcosa di più dall’autore che, ne sono certa, dialogando con Michele Sada, saprà coinvolgervi non poco.

Lascia un commento