Musica, animazioni, concerti, incontri: nasce il progetto Musaico

musica-animazioni-concerti-incontri-nasce-il-progetto-musaico
0 1012

Un grande evento per inaugurare il progetto Musaico. Una lunga giornata ricca di appuntamenti in piazza Medaglie d’oro. Si comincia alle 16, con incursioni nel centro storico con la Parada par tücc (attenzione: è anche la festa per i 40 anni di Stefano Teto Martinelli, una delle anime di questa coloratissima realtà)

In piazza Medaglie d’Oro oltre a uno stand informativo sul progetto, ospita un’area allestita da Cias dedicata al trucco e un’area food & beverage.

INCONTRI | #wordscapes
Alle 17 all’Accademia di belle arti Aldo GalliIed Istituto europeo di Design
Lo spazio come vertigine progettuale – Rigenerazione degli spazi urbani con l’architetto Michele Bollini, il giornalista Davide Cantoni e il direttore scientifico dell’Accademia Galli Clemente Tajana.

Alle 18.30 a La Feltrinelli Como
L’informazione digitale tra utopia e distopia con Valerio Bassan (senior editor Vice News Italia), Philip Di Salvo (Editor The European Journalism Observatory | Ejo, giornalista di Wired Italia) e Antonella Napolitano (direttore comunicazione Coalizione Italiana Libertà e Diritti civili e autrice del volume LinkedIn per aziende e professionisti).

musica-animazioni-concerti-incontri-nasce-il-progetto-musaico

Dalle 19 #‎soundscapes‬, una preview del Wow Music Festival 2016 che porterà a Como Godblesscomputers, Yakamoto Kotzuga, L I M e Waxlife in una vertical session dal balcone del Museo Giovio. #‎soundscapes‬ perché il tema della seconda edizione di Wow Music Festival è l’interazione simbiotica tra suono e spazio: i confini sono sempre più labili e definiscono paesaggi sonori inediti, all’interno di location uniche.

Apre Waxlife, moniker di Simone Lanza, dj e produttore italiano, che ha stile, personalità ed identità forti.

Alle 21 Yakamoto Kotzuga a/k/a Giacomo Mazzucato: un produttore, musicista e compositore di Venezia che ha debuttato con l’album Usually nowhere, dai toni ipnotici e perturbanti.

L I M – performance alle 22 – è Sofia Gallotti. Dopo l’esperienza con Iori’s Eyes ha prodotto un disco brillante, che esce dagli schemi del tipico pop italiano per spostarsi verso sofisticate sonorità synth-pop: C O M E T.

Infine alle 23 Godblesscomputers è Lorenzo Nada, un collezionista di suoni concreti che vengono esplorati, catalogati, sezionati e ricomposti con suoni di sintesi. Un documentario di Wired Italia, Impressione // Godblesscomputers, mostra le performance live, gli incontri, i suoni e i momenti più personali del musicista elettronico.

Tutti gli eventi sono gratuiti.

Lascia un commento