Mousse di cioccolato all’Aquafaba, un piccolo miracolo in cucina

aquafaba-magia-in-lattina
1 2244

Oggi vi voglio parlare di un miracolo… culinario, ma pur sempre un piccolo miracolo! L’aquafaba… Coosaa? dirà la maggior parte di voi! Presto detto: l’aquafaba (crasi delle parole latine per acqua e fagiolo) non è altro che l’acqua di cottura dei legumi, quella, per intenderci, che versiamo giù dal nostro lavandino una volta aperta la lattina. E a che serve questo magico ingrediente? Direi un po’ a tutto, visto che sostituisce perfettamente l’albume d’uovo ed è praticamente insapore. Trova la sua realizzazione più stupefacente nelle meringhe, ma si presta in maniera ottima per mousse, semifreddi, crêpes, maionese, dolci lievitati, e molto altro ancora visto che i suoi molteplici usi sono ancora in fase di sperimentazione. Eh sì, perché l’aquafaba è giovane, giovanissima: i suoi magici “poteri” sono stati scoperti tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015, prima dal francese Joel Roessel e in seguito dall’americano Goose Wohlt, che ne ha sancto le potenzialità, creando le prime, perfette, meringhe vegane. Da lì in avanti ci ha pensato la rete a far volare l’aquafaba nelle case dei più curiosi amanti della cucina: esiste infatti su Facebook un gruppo ufficiale (del quale naturalmente faccio parte) Aquafaba Vegan Meringue – Hits and Misses, che conta ad oggi più di 67mila membri e che condivide ricette e sperimentazioni di questa nuova e versatile sostanza.
Ma veniamo a noi, oggi vi insegnerò come fare una super buonissima Mousse au chocolat con solo 3 ingredienti e in pochissimo tempo.

Munitevi dunque di:
1 frullino elettrico (meglio ancora se tipo planetaria)
1 lattina di ceci non salati, possibilmente bio
200 gr di cioccolato fondente
60 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di cremor tartaro

Dopo aver scolato l’acqua dei ceci iniziate a montarla aggiungendo il cremor tartaro (serve per dare maggior stabilità).

Immediatamente l’aquafaba schiumerà e diventerà bianca.

Montate il composto a neve aggiungendo lo zucchero un cucchiaio alla volta (ci possono volere anche 10 minuti, quindi consiglio la planetaria o il robot da cucina rispetto al frullino).

Nel frattempo sciogliete il cioccolato a bagnomaria oppure in microonde (in questo caso attenti a non bruciarlo, piuttosto scaldatelo 20 secondi per volta).Quando il composto è fermo e il cioccolato intiepidito, ma ancora liquido, aggiungetelo piano piano mescolando con una spatola senza smontare il composto.

A questo punto la mousse dovrebbe risultare già spumosa ma andrà messa in frigo per 3/4 ore per raggiungere la consistenza ideale.

Non vi resta quindi che correre al supermercato e mettervi in cucina per stupire amici e parenti durante il weekend con un dessert, fidatevi, spettacolare!

Per questa e altre ricette vi aspetto sul mio blog!

1 commento

Max
25 marzo 2017 alle 17:05

Cortiiiiiiiiiiiiiii! Bravissima!

Lascia un commento