Miniartextil sale in cattedra alla Sorbona

miniartextil-sale-in-cattedra-alla-sorbona
0 692

Il 13 ottobre scorso Miniartextil si è fatta spazio in uno degli atenei più prestigiosi e rinomati del mondo: La Sorbona di Parigi.

Paola Re, con Mimmo Totaro e Andrea Ponsini – funzionario del Comune di Montrouge, ha infatti tenuto una interessante lezione che rientra in un semestre universitario che ha da poco preso il via e proseguirà nei prossimi mesi nell’ambito della facoltà di Lettaratura, linguistica e didattica, interamente dedicato alla rassegna di arte contemporanea attiva sin dal 1991, e a quella che è stata la sua ascesa e la sua diffusione.

Miniartextil a Montrouge

Miniartextil a Montrouge

La Francia, si sa, è un paese che da molto spazio alle attività culturali e, forse in maniera molto differente rispetto a quello che accade nel Belpaese, le istituzioni e la politica si muovono anche attraverso i giovani studenti universitari per proporre loro incontri e dibattiti stimolanti come quello dedicato alle politiche culturali che ha visto protagonista proprio la rassegna di fiber art made in Como.

Venti studenti francesi, per oltre un’ora e trenta minuti sono rimasti in ascolto della bella e interessante storia di questa espressione dell’arte contemporanea che da sempre seleziona la migliore produzione di textile art a livello mondiale.

Paola Re alla Sorbona

Paola Re alla Sorbona

Paola Re, che è la responsabile del coordinamento organizzativo di Arte&Arte, l’associazione culturale promotrice di Miniartextil, commenta così questa esperienza unica: «È stato molto interessante confrontarsi con giovani studenti e raccontare loro la storia di Miniartextil, ma soprattutto è bello vedere come in un paese la politica e le istituzioni prendano a cuore la cultura e ne facciano uno strumento indispensabile nella costruzione di un progetto di ampio respiro. Quando si parla di Res Publica non si può non considerare la cultura come motore primario di sviluppo».

Miniartextil, grazie quindi a questa bella occasione, si consolida ancora di più in terra francese come evento culturale di assoluto rilievo e si prepara al debutto parigino, il prossimo 22 febbraio, quando ci sarà l’inaugurazione ufficiale della tredicesima edizione.

À bientôt, France!

 

Lascia un commento