Micheli dona il suo Elisir alle Primavere di Como

Micheli racconta tutto Donizetti alle Primavere di Lecco
0 919

Una serata speciale per Le primavere di Como che si gemellano con gli European opera days al Teatro Sociale per un appuntamento dedicato al melodramna.

Elisir d’amore Off è la versione tascabile del capolavoro del compositore bergamasco, pensata e narrata dal direttore artistico della Fondazione Donizetti di Bergamo, il regista Francesco Micheli, fra i più noti e apprezzati divulgatori del mondo dell’opera. La narrazione sarà accompagnata da immagini di ambiente rurale tipico della bergamasca che aiutano a delineare i personaggi dell’opera e il pensiero poetico dell’autore. «Elaborando i capolavori in formato Off – spiega Micheli – cerco di raccontare l’opera attraverso i momenti musicalmente più significativi e con un filo narrativo adatto a un pubblico ampio per età e formazione; la storia è così più fruibile anche per chi ascolta l’opera per la prima volta».

elisir

Nato nel 1972 a Bergamo, laureato in lettere moderne, Micheli si è diplomato alla Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano. Inizia a lavorare come aiuto regista per il circuito lirico regionale toscano, il circuito lirico regionale lombardo e il Festival di Wexford. Nel 1997 debutta nella regia d’opera con La cantarina di Niccolò Piccinni allestita per il Museo del Teatro Alla Scala. Nello stesso anno dà inizio alla collaborazione con Aslico per il progetto Opera domani che lo conduce alla produzione di opere di Gluck, Mozart e Massenet. È autore di nuovi lavori innovativi, che si collocano tra il concerto e lo spettacolo: il desiderio è dare forma a un teatro lirico di ricerca. Attualmente è direttore artistico della Fondazione Donizetti di Bergamo.

Elisir d’amore off con Linda Campanella (Adina) e Marzio Giossi (Belcore e Dulcamara). Al pianoforte Samuele Pala. Con interventi del Coro 200.com diretto da Giuseppe Califano.

La serata di venerdì 6 maggio al Teatro Sociale, introdotta dal direttore de La Provincia Diego Minonzio, sarà aperta dal trio Withered Shamrocks, grazie alla collaborazione con l’associazione Musicisti di Como.

Lascia un commento