Maratona di lettura in Erba

0 1256

Mercoledì 31 maggio per i cittadini di Erba sarà una giornata speciale: dal mattino, fino alla sera, le strade si animeranno di piccoli e grandi lettori, che si alterneranno in una maratona di lettura organizzata dalle insegnanti dell’Istituto comprensivo Giancarlo Puecher.

«Dalle 9 alle 16.30, nei vari angoli della città – racconta Patrizia Spreafico, insegnante e organizzatrice della manifestazione – si alterneranno varie classi della scuola primaria dell’Istituto, che leggeranno storie seguendo diversi temi, scelti dai bambini a seconda dei gusti personali di ciascuno. In stazione, ad esempio, si potranno ascoltare letture sui viaggi, al parco Majnoni racconti di fate e folletti, al mercato si proporranno libri in due lingue. Gli alunni saranno presenti, in contemporanea, al mattino al teatro Licinium, al parco e in stazione, mentre al pomeriggio di nuovo al teatro, davanti alla pasticceria Sartori e al mercato. Alle 17 partirà la maratona di genitori, passanti e volontari del progetto Nati per Leggere, questa volta a tappe, per lasciare a chi lo desidera la possibilità di spostarsi. Il primo step, fino alle 17.30, si terrà nei pressi della scuola secondaria di primo grado, il secondo, dalle 18 alle 18,30, nel giardino della biblioteca comunale, il terzo, dalle 19 alle 19.30, davanti alla pasticceria Sartori, dove si leggeranno ricette di cucina davvero particolari. Dalle 20 potrete trovarci alla Corte dei Fusi, dove, per circa mezz’ora, a leggere saranno genitori e insegnanti, e il compito di chiudere la giornata spetterà, verso le 20.30, all’attrice Carla Giovannone, che, accompagnata dal maestro Francesco D’Auria, insegnante di batteria e percussioni al Conservatorio di Milano, darà vita a un reading molto speciale».

Francesco D’Auria

Circa seicento gli studenti dell’Istituto coinvolti, tra scuola primaria e secondaria, che hanno risposto più che positivamente all’iniziativa, e grande si è dimostrata la partecipazione della cittadina e dei suoi abitanti.

«I bambini e i ragazzi hanno da subito accolto con entusiasmo la proposta degli insegnanti – prosegue – che li hanno aiutati e accompagnati nella scelta dei testi e nella loro preparazione. Alcuni docenti hanno arricchito le letture con musiche e canti, e questo ha aumentato l’interesse dei piccoli. La risposta che però ci ha più stupito è stata quella dei genitori, una cinquantina in tutto, che, nonostante i mille impegni, si sono resi disponibili, impegnandosi con gioia nel progetto. In passato abbiamo organizzato altri percorsi narrativi, tutti localizzati al parco, attraverso l’allestimento di diverse postazioni, ma è la prima volta che coinvolgiamo l’intera città per tutto il giorno; alcuni negozianti addirittura ci hanno concesso lo spazio davanti alle loro vetrine, fornendoci anche la corrente elettrica necessaria allo svolgimento della manifestazione. Una grande dimostrazione di affetto e vicinanza, che ci riempie di soddisfazione e di cui siamo veramente grati.»

(foto di Alle Bonicalzi e Walter Miglio)

Lascia un commento