L’estate chiama, Lambrock Festival risponde

0 372

Da venerdì 23 a domenica 25 giugno torna, per il sesto anno consecutivo, il Lambrock Festival, organizzato dall’associazione culturale Mondo delle Uova di Arosio, una tre giorni ricca di musica, divertimento, workshop e buon cibo.

«Mondo delle Uova è un’associazione culturale nata nel 1999 – racconta Vittorio Massa, direttore artistico del festival –  dalla volontà e dal lavoro di una compagnia di ragazzi di Lurago d’Erba e dintorni. Attualmente è gestita dalla terza generazione di associati che si dividono i compiti ordinari e insieme organizzano eventi, come, da sei anni a questa parte, accade con il Lambrock Festival. Le passate edizioni si sono svolte a Lambrugo, ma quest’anno ci siamo spostati all’area delle feste di Albese con Cassano, una location per noi assolutamente nuova. Il festival è da sempre frutto del lavoro volontario dei soci, non abbiamo mai ricevuto finanziamenti o contributi da parte di enti o privati, e quest’anno siamo contenti di aver arruolato qualche altra giovane leva, che speriamo possa ricoprire un ruolo attivo all’interno dell’associazione e raccoglierne l’eredità. Anzi, ne approfitto per fare un appello: chiunque sia interessato al progetto ci contatti, saremo ben felici di accoglierlo nella “nostra” famiglia.»

Il Lambrock inizierà venerdì 23 alle 18, con l’esibizione dei Daikon, giovane punk band canturina, seguiti dai milanesi Hawaii Zombies e da The Fighettas, che rivisiteranno in chiave punk hardcore i classici italiani degli anni ’60 e ’70. La prima serata si concluderà con il folle e strepitoso dj set di Twerkit, che trascinerà il pubblico in una festa assolutamente memorabile.

Sabato 24, il warm up stage, dalle 15, ospiterà artisti dalle influenze funk, hip hop e rap, come Buzzer (P.U.D.) Warm Up, Geaman, Hip Hop Jam e Dj Kimas, mentre sul palco principale si alterneranno la band alternative rock bergamasca I Pesci Solubili, i Krang, duo technodrome comasco, i bresciani Endrigo con il loro grintosissimo rock&roll e i canturini The Leeches, ormai divenuti un’istituzione del genere punk rock del nostro territorio.

Domenica 25, dal pomeriggio, sul secondo palco, spazio alla musica elettronica, con Buzzer (P.U.D.) Warm Up, ZenoTechnoseeders e VOSM. Il main stage, in serata, vedrà esibirsi i Metelkova, garage band di recente formazione, i bergamaschi Vanarin con le loro sonorità psichedeliche e pop, il repertorio a prevalenza brit dei Push Button Gently e il duo indie rock degli Anthony Laszlo, che chiuderanno la manifestazione.

Ma Lambrock non è solo musica: sarà infatti sempre attivo un servizio di cucina e bar, con proposte per tutti i gusti (anche vegetariani), saranno presenti bancarelle di artigianato locale e banchetti di associazioni del territorio. Sabato e domenica verranno inoltre organizzati alcuni workshop, a cui è ancora possibile iscriversi (fino ad esaurimento posti).

Sabato, dalle 15 alle 19, dai Sumeri all’Homebranding, workshop proposto da Leche De Chile, che vuole fornire ai partecipanti delle nozioni di base sul mondo brassicolo, analizzando le materie prime ed attrezzature, le tecniche di produzione casalinga e la degustazione di un’etichetta. Lo scopo fondamentale del progetto è proporre una formazione semplice e corretta per diventare “consumatori responsabili”, ovvero capaci di cogliere correttamente il messaggio lanciato dalla produzione. (Per iscrizioni: lambrockfest@gmail.com, costo 5 euro). Dalle 17.30 alle 21, workshop di Suminagashi, gestito da Opificio Imaginarium, in cui si realizzeranno fogli con questa antica tecnica giapponese, che prevede di lavorare gli inchiostri sul pelo dell’acqua lasciando andare le mani in un gesto automatico per liberare il cuore e la mente. Per iscrizioni: lambrockfest@gmail.com, costo 15 euro)

Domenica, dalle 15 alle 19, Vimen, l’arte di intrecciare, laboratorio di intreccio tenuto dall’associazione Testa di Rapa, per imparare a creare cesti e sottopentola utilizzando il midollino. (Per iscrizioni: infotestadirapa@gmail.com, costo 8 euro). Dalle 17.30 alle 21, workshop di origami, organizzato da Opificio Imaginarium. (Per iscrizioni: lambrockfest@gmail.com, costo 10 euro).

 

Lascia un commento