Les Chants Magnétiques, secondo atto

les-chants-magnetiques-secondo-atto
0 1164

I meno giovani (leggasi, i miei coetanei) si ricorderanno, forse, di quando in piazza Verdi parcheggiavamo le macchine e al centro si ergeva un cedro secolare. Un po’ mi manca (il cedro, non il parcheggio) ma è innegabile che potersi godere la vista della facciata del Teatro Sociale sia fantastico. In piazza Verdi è bello passare in bici nelle giornate di sole, osservare il luccichìo del pavimento nelle sere piovose, ascoltare la musica in diffusione e alzare lo sguardo per rimirare la cupola del Duomo. È suggestivo fermarsi a osservare, durante il periodo natalizio, le proiezioni della Città dei Balocchi. È emozionante e coinvolgente assistere a una serata, come quella che si è tenuta nella primavera dell’anno scorso, in cui Marker Events ha dato vita a uno spettacolo di videomapping e musica elettronica, rigorosamente live. Già, perché è capitato anche questo: che una delle piazze più belle della città, gremita di persone di ogni età, si animasse al ritmo della musica e venisse invasa dalla luce della performance dello Studio Antimateria.

Venerdì 20 maggio tutto questo accadrà di nuovo e io sono entusiasta, perché il programma di Les chantes magnétiques – atto II, realizzato in collaborazione con il Festival della Luce 2016, si preannuncia ricchissimo. Si partirà con l’intervento dell’astrofisico Giovanni Bignami (che già non è poco), per continuare con il videomapping (lo Studio Antimateria ci ha abituato bene e io sono molto curiosa). Sarà ancora troppo presto per rincasare, per cui non ho certo intenzione di perdermi Cucina Sonora (no, spiritosoni, non si mangia..) e Machweo.

Non so se ci sia ancora qualcuno che sostenga che «a Como non c’è mai niente da fare”: in quel caso, una serata come quella in programma per venerdì potrebbe essere l’ulteriore dimostrazione del contrario. Ci vediamo in piazza Verdi!

Prima, alle 18, a La Feltrinelli di via Cesare Cantù 17, Music talk con la presentazione degli album di Machweo e Cucina Sonora con Andrea Quadroni (La Provincia di Como), Paolo Cattaneo (Lariosport) e Philip Di Salvo (Flying Kids Records).

Lascia un commento