Le ricette di Sara: ragù di soia alla paprika affumicata

le-ricette-di-sara-ragu-di-soia-alla-paprika-affumicata
0 680

Immagino che oramai sarete tutti, o quasi, rientrati dalle vacanze oppure in procinto di farlo, e il weekend ci accoglierà con un anticipo di autunno. Quale occasione migliore allora per mettersi in cucina e preparare una bella scorta di ragù di soia, da avere a disposizione pronto in freezer per ogni eventualità? Io adoro questo ragù e nel passaggio dalla dieta onnivora a quella vegetale, una delle cose di cui sentivo più la mancanza era senz’altro il ragù. Mi sono così ingegnata, provandone varie versioni (lenticchie, seitan, ecc.) e alla fine ho deciso che, sia per consistenza che per sapore, questa è quella che preferisco, anche perché l’aggiunta della paprika affumicata da un piacevolissimo carattere al sugo. Come dicevo si può farne in quantità (anche perché la soia disidratata rende moltissimo) e conservarne una parte in frigo per 4/5 giorni e il resto porzionarlo nel congelatore. Vi assicuro che questo sugo conquista proprio tutti!

Andiamo quindi a procurarci:
700 gr di passata di pomodoro
180 gr di fiocchi di soia deidratata
3 carote
1 cipolla
1/2 bicchiere di vino rosso o bianco fermo
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
3 cucchiaini di paprika affumicata (pimentòn)
Sale, pepe e peperoncino a piacere
Alloro e rosmarino per il soffritto
Olio extravergine di oliva

Tritate grossolanamente le carote e la cipolla e soffriggete insieme agli aromi, sfumando con il vino; quando questo è evaporato aggiungete la passata, il concentrato e la paprika.

Nel frattempo mettete a reidratare la soia in acqua bollente per almeno 10 minuti. U

Unitela al sugo, se necessario dopo averla strizzata.

Fate cuocere il tutto per una ventina di minuti, aggiungendo, se serve, dell’acqua (o meglio ancora brodo vegetale se volete un sapore più deciso) per non far restringere troppo il composto.

Una volta pronto io amalgamo il tutto con un abbondante giro di olio a crudo.

Ora il vostro ragù è pronto per essere conservato, oppure potete impiegarlo immediatamente per farvi un’ottima pasta.

Come sempre, per questa e altre ricette vi aspetto sul mio blog!

Lascia un commento