Le ricette di Sara: la salsa tofumina con carote, noci e prezzemolo

0 640

Oggi parliamo di tofu, o meglio di come usarlo in maniera sfiziosa è saporita! Il tofu, ricavato dal caglio dei semi di soia e poi pressato in blocchi a forma di parallelepipedo, è stato per anni considerato il “formaggio” vegetale, perché lo ricorda per forma, colore e consistenza; il sapore però, diciamocelo, è totalmente diverso perché in se stesso sa di poco o niente. Essendo però un alimento ricco di proteine e povero di carboidrati è molto indicato a essere inserito in una dieta a base vegetale. A me personalmente, a parte la variante affumicata… È proprio un sapore che non mi va giù! Non mi piace nemmeno nelle insalate, ma, dato che sono cocciuta, ho voluto provare a rivisitarlo, facendo una versione dei “tofumini” (che sono dei cubetti di tofu sott’olio con vari aromi che si trovano anche in commercio) ma tritandolo per farlo meglio amalgamare ai sapori scelti. In questo caso io ho usato prezzemolo, noci e carote, ma le variabili sono pressoché infinite, a seconda dei nostri gusti. Devo dire che “trattato” in questo modo è davvero un’altra cosa e sono pronta per proporlo in occasione di feste o serate come finger food su crostini, certa che convincerà anche i più scettici!

Procuriamoci quindi
250 gr di tofu al naturale
3 carote
70 gr di prezzemolo
75 gr di noci
Paprika forte
Olio EVO
Sale/Pepe
1 vasetto di yogurt di soia al naturale

Tritate finemente le carote e il prezzemolo nel mixer (potete anche farlo con la mezzaluna ma ci vorrà molto più tempo e non verrà così fine).

Aggiungete le noci, la paprika, regolate di olio e sale e unite il tofu spezzettato sempre tritando.

Alla fine unite lo yogurt di soia per dare maggiore cremosità.

Amalgamate il tutto con altro olio se necessario.
Potete usarla come salsa per sandwich, piadine o per dei crostoni.
Oppure condirci anche la pasta: io qui ho aggiunto anche qualche pomodoro secco sott’olio e un mestolo di acqua di cottura per mantecare il tutto.
Conservate in frigo in un vasetto di vetro coprendola con un filo d’olio.
Come sempre, per questa e altre ricette vi aspetto sul mio blog!

 

Lascia un commento